Alan Rickman

0

Alan Rickman: attore d’altri tempi

Se ne va a 69 anni, uno dei migliori attori di cinema e teatro che l’Inghilterra ha messo al mondo. Voce suadente, incredibilmente calda e carica di charme,quella di Alan Rickman.
Non era solo il professor Piton di Harry Potter, come molti in queste ore lo ricordano.

Alan Rickman nasce il 21 febbraio 1946 a Londra, nel quartiere di Hammersmith; suo padre morì quando aveva solo 8 anni lasciando sua madre sola ad allevare quattro figli.
alan-rickman-morteDa bambino,vince una borsa di studio alla Latymer Upper School di Londra, dove comincia a farsi coinvolgere nella recitazione.
Vince una borsa di studio per la Royal Academy of Dramatic Art dove studia Shakespeare e divide la scena con attori del calibro di Hawthorne e Sir Richardson.
Da allora è diventato uno degli attori britannici più illustri anche per la sua straordinaria versatilità e per la sua straordinaria eleganza recitativa.
In teatro, recita nelle più prestigiose compagnie inglesi, per il pubblico televisivo divenne famoso come il Reverendo Slope per l’adattamento di Barchester Towers andato in onda sulla BBC nel 1980, attirando su di sé l’attenzione del pubblico femminile.
Interpreta a teatro il ruolo di Antonio accanto ad Helen Mirren, che interpreta Cleopatra, al Royal National Theatre ma rimane nella compagnia solo un anno, poichè trovava l’ambiente troppo limitante e tradizionalista.
Nel 1988 viene scelto per il ruolo del pericoloso terrorista tedesco Hans Gruber in Trappola di cristallo, primo episodio della saga di Die Hard con protagonista Bruce Willis.
Nel 1989 gira insieme a Susan Sarandon “The January Man”e nel 1991 diventa lo “Sceriffo di Nottingham” in Robin Hood – Principe dei ladri, accanto a Kevin Costner.
Questo personaggio gli vale la possibilità di farsi conoscere al vasto pubblico proprio per la sua capacità di ricoprire ruoli da cattivo.
Alan Rickman dimostra di avere anche capacità recitative per la commedia, recitando in Galaxy Quest, Dogma e Love ActuallyAlanRickman-love-Actually
Vince un Golden Globe e un Emmy nel 1996 per la sua intensa interpretazione nel film TV Rasputin: Dark Servant of Destiny e riceve un’altra nomination agli Emmy per il ruolo del Dr. Alfred Blalock in “Medici per la vita”, nel 2004.
Nel 2000 partecipa al video musicale dei Texas, del brano intitolato”In Demand”. Nel video, Alan Rickman e la cantante dei Texas danzano un sensuale tango e il videoclip fu nominato come miglior video britannico al Brit Awards.
Dal 2001 ricopre il ruolo dell’insegnante di pozioni Severus Piton nella trasposizione cinematografica della saga di Harry Potter.
Nel 2003, come riconoscimento alla sua classe, ai suoi sforzi e alla sua bravura diventa il vicepresidente della RADA. Partecipa anche a diverse opere musicali ricoprendo il ruolo del Maestro di Cerimonia, annunciando i vari strumenti nel Tubular Bells Part II di Mike Oldfield e in un brano del cantautore inglese Adam Leonard. Nel 2005 presta la sua voce al robot Marvin nel film Guida galattica per autostoppisti.
Nel 2007 Entertainment Weekly lo ha nominato uno dei personaggi preferiti della cultura pop riferendosi al alan-rickman-Piton-in-harry-potterruolo di Piton: «Pur non apparendo in molte scene in quelle dove appare ti cattura in ogni minuto.» e che «è capace di trasformare ogni risposta in una sinfonia di disprezzo».
Nel 2007  Alan Rickman appare anche in Sweeney Todd – Il diabolico barbiere di Fleet Street, ricoprendo il ruolo del perfido Giudice Turpin.
Nel 2014 torna alla regia cinematografica con Le regole del caos, di cui è anche uno degli interpreti nel ruolo di re Luigi XIV.
Questo, in breve un excursus della carriera di un attore che ha dato volto e voce a grandi personaggi. Diversi gli elogi che colleghi di lavoro e fans hanno pubblicato sui social, dalla Rowling a Sir Ian McKellen, passando per tutto il cast di Harry Potter.
Al binario 9 e ¾, la mattina dopo la notizia, numerosi mazzi di fiori e dediche sono comparsi per ricordarlo, così come davanti alla porta dell’aula di Pozioni, nel Wizarding World di Orlando, è stato lasciato un giglio (in inglese lily), per ricordare il legame tra il professor Piton e Lily Potter, finalmente riuniti.
Con Alan Rickman scompare un talento ineguagliabile, frutto di anni di studio e ricerca, dettati solo dall’amore per un lavoro eclettico ed impegnativo come quello dell’attore.
A lui, il nostro più eterno riconoscimento per aver condiviso la sua innegabile bravura.
By Valeria Summo