Carmen Consoli in concerto a Londra

0

Carmen Consoli a Londra in concerto il 21 agosto per il Meltdown Festival

La cantantessa, Carmen Consoli sarà l’unica protagonista italiana del Meltdown Festival, una delle più prestigiose manifestazioni internazionali giunta quest’anno alla 22esima edizione. Il festival si terrà dal 17 al 28 agosto al Southbank Centre di Londra. A volerla il pluripremiato sperimentatore di suoni, prima con i Talking Heads e poi da solista: Oscar David Byrne. L’ha scelta perché dice di vedere in lei la voce dell’Italia. Ricordiamo che l’artista non smette mai di sottolineare l’amore per la terra che è presente sempre nei suoi lavori discografici: consoli“Catania è una città ricca di energia, Palermo ha un fascino che lascia senza fiato. È il capoluogo, ci sarà un motivo. Ma io direi al turista di non perdersi la Sicilia, senza concentrarsi su una sola città”. Carmen Consoli è tornata. Il primo singolo “L’abitudine di tornare”, estratto dal nuovo album in uscita il prossimo 20 gennaio, è accompagnato da un video che rimanda al mondo fantastico del Mago di Oz, dove Carmen è Dorothy. Già presente su Youtube con più di un milione di visualizzazioni. Il ritorno discografico di Carmen Consoli è accompagnato anche da quello live: Il nuovo tour sarà nei palasport e partirà il 9 aprile da Porto San Giorgio (FM) per poi attraversare tutta l’Italia. “Non mi sono mai staccata dalla mia terra. Ho continuato sempre a investire qui, a portare lavoro, e ora faccio trasferire tutti, compresa l’ultima mia dipendente che è di Bolzano. Devo molto alla mia terra. Anche questo lavoro le devo. Se non fosse stato per la Sicilia non sarei mai diventata una cantante, perché ero andata via cercando invano contratti a Roma e Milano, avendo solo porte sbattute in faccia. Provai persino a cambiare la mia musica per adeguarmi al mercato, finché un produttore siciliano non mi accettò così com’ero. Posso davvero dire di essere un prodotto al 100% siciliano”. Un album che da libero sfogo a molti suoni che possono essere considerati “moderni “ ma che mettono al centro, sempre l’amore per la Sicilia. Dal 1993 ogni anno il festival invita un personaggio di spicco della scena culturale come direttore della manifestazione, lasciandogli la possibilità di comporre il cast dell’evento. Nelle precedenti edizioni si sono alternati nomi come Yoko Ono, David Bowie, John Peel e Morrissey e ogni anno il festival porta sul palco del Southbank carmen-tourCentre artisti leggendari per un’intera settimana di concerti. Per Carmen Consoli, già apprezzata protagonista con i suoi live della scena europea e americana, questo è un ulteriore e importante riconoscimento internazionale. Carmen Consoli mancava dalle scene da cinque anni e, attualmente, è in giro per l’Italia per portare dal vivo il nuovo lavoro. L’ottavo album in studio della cantautrice siciliana può essere considerato a sua volta un momento di sintesi: il disco vede la Consoli ri-tornare alle sue origini, al pop-rock di album quali “Confusa e felice” e “Mediamente isterica”. Carmen, che vanta il primato di prima artista italiana a calcare il palco dello Stadio Olimpico di Roma nel 2010 ma anche di un’esibizione a Central Park. Ora Londra diventerà il suo palcoscenico. Tra gli altri attesi artisti del Meltdown Festival ci saranno anche Anna Calvi, William Onyeabor, l’Hypnotic Brass Ensemble, Young Jean Lee con David Byrne, Benjamin Clementine, Young Marble Giants, Estrella Morente, Matthew Herbert, John Luther Adams, David Longstreth dei Dirty Projectors, Psapp, Maria Rodés, Sunn O))), Bianca Casady delle CocoRosie e Gob Squad.

Che effetto le fa essere chiamata la “cantantessa”?

“Fu un errore di un ingegnere del suono sudafricano che voleva dire di stare zitti perché la cantante doveva cantare, ma sembrandogli di rivolgersi a un uomo disse “la cantantessa”. Mi piace perché non è un termine serio e non vale come dire “la cantante”, quella che sa cantare. Io invece voglio passare come una che canta, una cantantessa appunto, che sta un gradino più sotto”.

 

Simone Palermo

11/08/15