Tempo di Swan upping, da nove secoli i cigni di Londra censiti per la famiglia reale

0

Tutti schedati, come tradizione richiede. Sono i cigni della città di Londra che, puntale come sempre al termine del mese di luglio di ogni anno, vengono censiti. E, cosa ancora più originale di questo momento, è che a fare tutte le operazioni da secoli sono persone specializzate che lavorano per conto della famiglia reale. Per la precisione, da nove secoli avviene questo.

In particolar modo, vengono censiti i pennuti della zona di Staines, fra Shepperton e Windsor, sul Tamigi e l’evento prende il nome di “Swan Upping”, la marcatura dei cigni che vivono sul fiume.

CAPTION CORRECTS THE JOB TITLE - A Queen's Swan Upper holds a swan during the annual count of the Queen's swans on the river Thames in Middlesex in Staines on Thames, England, Monday, July 20, 2015.(AP Photo/Frank Augstein)

Nelle foto, sopra e in alto gli swan upper e gli swan marker addetti al censimento dei cigni

La tradizione nacque nell’XI secolo, quando la Corona stabilì che tutti i cigni bianchi selvatici del Regno, pregiati per la loro carne, fossero da considerare proprietà della famiglia reale. Vestiti con le scarlatte uniformi reali, gli “swan upper”, gli ufficiali addetti al censimento dei cigni, guidati dagli “swan marker”, i marcatori, a bordo delle tradizionali barche a fondo piatto, registrano tutti i volatili con relative nidiate.

Non si tratta solo di una conta perché ogni esemplare viene controllato, curato se necessario e nutrito. Prima di lasciarli liberi, i marcatori fissano a ogni uccello un anello con microchip che permette agli scienziati del dipartimento di Zoologia dell’università di Cambridge di monitorarli nel corso dell’anno.

Sotto il video che ripercorre alcuni dei momenti del tradizionale “Swan Upping”