Da domani London Jazz Festival. Tra i big Bollani e Capossela

0

Dieci giorni che, se fosse possibile, sarebbero da prendere totalmente di vacanza. Dieci giorni durante i quali Londra si catapulta nel mondo del jazz grazie a una serie infinita di concerti, parte dei quali a ingresso gratuito, che vedono sulla scena alcuni dei maggiori big internazionali. Tra i quali spiccano i nomi di Vinicio Capossela e Stefano Bollani. Loro due, saranno i maggiori rappresentanti dell’Italia durante la nuova edizione dell’EFG, il London Jazz Festival.

Da domani, venerdì 14 novembre, a sabato 23 novembre, la capitale inglese si trasformerà in una sorta di immensa New Orleans pronta ad ospitare artisti del calibro della cantante Dee Dee Bridgewater, del bassista Marcus Miller, del pianista  Abdullah Ibrahim, del chitarrista Johan McLaughhlin, del sassofonista Tommy Andrews, del clarinettista Arun Ghosh e di molti altri ancora.

Tanti altri, per essere precisi, visto che nei dieci giorni del festival le location coinvolte saranno circa 68 dal rinomato Ronnie Scott’s, agli hub culturali Southbank, Barbican e Royal Albert Hall, coinvolgendo centinaia di artisti e orchestre con l’intento di catturare l’attenzione, e il cuore, di circa 100.000 spettatori. Questo, infatti, il numero di persone che ogni anno viene coinvolto durante il London Jazz Festival e che cresce sempre di più edizione dopo edizione, dato che ai londoners, si unisco anche tutti gli provenienti dal resto d’Europa e del mondo, che decidono proprio di immergersi per dieci giorni di fila nel mondo del jazz in stile British.

Come anticipato, a dare quel tocco di arte italiana all’evento, ci saranno anche Vinicio Capossela e Stefano Bollani. Il primo, definito dal “Sunday Times” il “più grande segreto italiano”, suonerà domenica prossima, 16 novembre, alle 19.30 al Royal Festival Hall, sala da concerti nel centro “Southbank”  e il suo live sarà aperto dalla chitarra e dal violocello di Piers Faccini e Vincent Segal. Un cantautore visionario, per il New York Times, Capossela è uno dei musicisti più intelligenti e più eccentrici della scena musica italiana, capace di unire al puro jazz del sano cabaret trasformando ogni suo concerto in una esperienza di vita che va oltre il semplice ascoltare.

Un altro rinomato esponente della musica italiana, ossia Stefano Bollani, sarà protagonista durante il London Jazz Festival al Barbican Center alle ore 19.30 di giovedì prossimo 20 novembre, e si esibirà con una formazione di tutto rispetto dove spiccano i nomi del trombettista polacco Tomasz Stańko in quartetto, e del bandolinista Hamilton de Holanda. Bollani più volte è stato premiato come nuovo talento del jazz, ma le sue capacità musicali spaziano dalla musica classica, all jazz brasiliano, passando per il pop e rock, segno di una grande apertura mentale che fanno di questo musicista uno dei più worldwide attualmente operativi in Italia.

INFO: http://www.efglondonjazzfestival.org.uk/