Dall`Italia a Cambridge per conquistare il suo terzo record: Alexis si cimenta nella piu` grande previsione mai vista

0

Predire il futuro è da sempre il sogno recondito di ogni essere umano, al pari di conoscere il segreto dell’immortalità.

E se qualcuno ne fosse capace? Magari non con gli stessi poteri di un dio, quanto con quelli più mortali dell’illusione. Ed è quello che avverrà nell’E-Luminate Festival di Cambridge ad opera di Alexis Arts, nome d’arte di Danilo Audiello, italiano trasferitosi da qualche anno proprio nella secolare città universitaria per seguire il suo PhD in Economics, portandosi dietro con sé tutta la sua esperienza e carriera maturata in Italia e in altri teatri del mondo come fantasista. Compresi i due Guinness ottenuti battendo due dei più agognati record legati al mondo dell’escapologia: l’evasione più veloce mai realizzata da una camicia di forza e da un paio di manette, affermandosi così come il più veloce escapologo del mondo. Impresa seguita serata dopo serate nelle varie tappe internazionali del suo tour dal titolo “La Notte di Houdini”.

Ed ora Alexis tenterà di battere un nuovo record, stavolta sul territorio Uk. E per l’esattezza nella città che lo sta ospitando e che domani, domenica, lo vedrà nuovamente protagonista: alle 17.30 presso l’Hilton Hotel i giudici del Guinness World Record dovranno certificare un suo nuovo prima, ovviamente se questo andrà in porto: la più grande previsione mai realizzata nella storia dell’illusionismo che avverrà in uno stupendo edificio del Sidney Sussex College della Cambridge University.

Scatola AlexisPrevisione inserita in una scatola lo scorso 12 febbraio, ossia undici giorni prima, in occasione dell’apertura dell’E-Luminate Festival alla presenza del sindaco di Cambridge e lasciata lì di fronte all’ingresso del Gran Arcade, il centro commerciale più grande e famoso della città; scatola che mai in tutto questo tempo è stata toccata da una sola mano.

Cosa ci sia dentro, nessuno lo sa: se un foglio, una pergamena, un disegno, una scritta o altro ancora. Cosa riguarda la previsione idem. Fatto sta che quello che uscirà da quella scatola, che Alexis ha voluto che venga aperta dal  Vice-Chancellor  della Cambridge University e da giornalisti, tra i quali BBC Radio, Cambridge News e anche gli inviati di Londonita.com che seguiranno l’impresa proponendovi il giorno dopo un ampio reportage, darà la possibilità al nostro artista di entrare per la terza volta nel Guinness dei primati. E, farlo all’età di 27 anni è già di per sé un altro record battuto.

arcade Cambridge

L’evento Guinness sarà al contempo anche il primo light mob della storia, vale la pena dirlo:

We want to create a new concept – ”light mob”. The term “Flash mob” already exists, and is when a group of people suddenly start to surprise the public with some unexpected action; but with this event we will use light to create the surprise impact – hence the term ”light mob’’.

alexis CambridgeVale la pena spendere anche qualche parola sul projection artist con cui andrò a realizzare l’evento GWR:

“E’ un onore per me aprire e chiudere l’E-Luminate Festival – ha detto Alexis – con due performance che ho voluto collegare tra loro. Certo all’inizio mi sono posto il dubbio di come potessi connettere il tema della luce con quello dell’illusionismo. Sfida ardua! Ma dopo alcune notti insonni (ride) ne sono venuto a capo con diverse idee che hanno subito entusiasmato tutti. Complicatissima l’organizzazione del tutto, le autorizzazioni e la messa in opera ma fortunatamente tutto è pronto. Ringrazio tutti i volontari che stanno permettendo che tutto si avveri come pianificato. Soprattutto perché a capo c’è Ross Ashton, un artista di grande esperienza che ha lavorato in passato proiettando animazioni per Buckingham Palace nella celebrazioni del The Queens Golden Jubilee, per le Olimpiadi fino ad eventi come FIFA World Cup in Sudafrica. Per quanto riguarda l’evento di domani, è stato davvero bello in queste ultime settimane progettare nei minimi dettagli l’evento con Ross. Stimolante lavorare su qualcosa di così innovativo. Un processo creativo senza sosta e non vedo l’ora di poterlo presentare per portare un innovativa performance proprio qui a Cambridge. Alcuni bit che andremo ad utilizzare durante questo evento-spettacolo gli pensavo sin da quando ero un bambino, erano da sempre nella mia immaginazione! Vederli ora concretizzati è stato davvero emozionante. La magia d’altronde è proprio questo, quando i sogni diventano realtà”.

Scopri come e` andata: Alexis Arts.

INFO: http://www.e-luminatefestivals.co.uk/

Alessandro Allocca – www.alessandroallocca.com

john lewis alexis