Dismaland il parco by Banksy

0

La vita non è sempre una favola ( almeno secondo Banksy e il suo Dismaland)

 

“I sogni son desideri chiusi in fondo al cuore…” cantava Cenerentola, in una delle favole più belle della Disney. Invogliando a credere nelle favole, nel principe azzurro e nell’amore. Ma siamo sicuri che sia veramente così?

Dismaland-BanksyNon lo pensa ad esempio il noto artista di “strada” famoso per i suoi murales, Banksy di cui non sappiamo la sua vera identità, che complice del suo genio e della sua visione “noir” della vita, capovolge gli equilibri sui quali si basa il regno della Disney, per dare vita a un diverso mondo a sua immagine e somiglianza.

Nasce, Dismaland, che fa il verso a Disneyland. Il nome del parco è il frutto di diversi giochi di parole: il divertimento (amusement) è diventato sconcerto (bemusement) e Disneyland è stato trasformato in Dismaland grazie all’aggettivo dismal (lugubre, tetro, squallido).

Un parco dei divertimenti al contrario, una denuncia sociale, un’opera d’arte. Si trova in Inghilterra a Weston-super-Mare ( 3 ore di treno da Londra, dopo Bristol) e sarà in esposizione al Tropicana, un ex lido della piccola località turistica, di proprietà del North Somerset Council. “Ho amato il Tropicana fin da bambino, perciò riaprire queste porte è per me un onore” ha detto Bansky, le cui opere sono esposte in tutto il mondo, da Napoli a New York, fino ai muri della Cisgiordania.

Nigel Ashton, capo del North Somerset Council, ha dichiarato: “È per me un grande piacere ospitare questa mostra d’arte di livello mondiale nel North Somerset, così come è un grande sollievo poterne parlare, finalmente. Abbiamo lavorato a stretto contatto con gli organizzatori per mesi, ora e per ovvie ragioni abbiamo dovuto tenere la bocca chiusa sulla vera natura dell’evento. Solo quattro persone in tutto il consiglio sapevano quello che stava accadendo. Ho avuto un’anteprima dell’esposizione mentre era ancora in fase di allestimento la settimana scorsa, e devo dire che è assolutamente brillante, divertente e stimolante”. Dismalnd-banksy-londra

Dismaland ospita le opere di 58 artisti di tutto il mondo (dieci sono di Banksy) e sarà aperto dal 22 agosto al 27 settembre. I biglietti (che costano tre sterline) si possono comprare sul sito e sono previsti quattromila visitatori al giorno.

Tante le denunce delle emergenze del nostro tempo: una vasca con piccole barche che trasportano migranti davanti alle bianche scogliere di Dover. Cenerentola che subisce una tragica sorte che ricorda la principessa Diana. Lei povera vittima di una vita crudele mai arrivata al ballo, nella carrozza incantata che è rovesciata e semidistrutta, con i cavalli stramazzati a terra e i pararazzi accorsi per scattare le prime foto. Un castello stile Disney ma dall’aspetto spettrale, la sirenetta sulla roccia dal viso sfigurato e dal catrame che gli cola giù dalla grande pinna. Scritte di amori sui muri oramai cancellate, uccelli che invece di cantare urlano, colori accessi e scuri per tutto il parco ed infine un topolino che sembra un killer. Questo è molto altro. Sembra di essere in uno dei film del regista Tim Burton.

Dismaland-parco-divertimenti-BanksyCome per tutti i progetti di Bansky anche qui ha regnato a lungo il mistero: lo spazio di oltre un ettaro sulla spiaggia di Weston-super-Mare è stato fatto passare per un set hollywoodiano, a tal punto che un casting per le comparse era stato organizzato in loco. Chi ha risposto all’annuncio si è trovato di fronte ad una sola importante raccomandazione: via i sorrisi da Disneyland e avanti depressione e scortesia.

“Siete alla ricerca di un’alternativa alla tipica giornata in famiglia senz’anima, banale e zuccherosa? O semplicemente un posto più economico? Allora questo è il posto che fa per voi: un nuovo mondo caotico in cui sfuggire all’evasione senza senso”, si legge su un depliant.

La vita non è una fiaba e quindi la perfezione ed il lieto fine non esistono. La bellezza della vita sta nel fatto che niente è perfetto ed il lieto fine, invece, bisogna conquistarselo. Una vita che non è sempre una favola e che alle volte è più pesante della morte stessa. Non temete tanto la morte, ma più lo squallore della vita,  Bertold Brecht.

Simone Palermo

23/08/2015 Dismaland

Se amate il genere Street Arts, Banksy o gli artisti dello spry in genere e desiderate vedere le maggiori opere  legate alla Street Art di Londra, senza dover raggiungere Dismaland a 3 ore da Londra, leggete anche
http://www.londonita.com/londra-streetart-artisti-spray/
http://www.londonita.com/street-arts-a-londra/