EFG London Jazz Festival

0

Il Jazz è un particolare genere musicale nato negli Stati Uniti, nello stato della Louisiana, nel corso del XIX secolo, la cui caratteristica peculiare è l’improvvisazione. Il jazz si differenzia in particolare per la grande libertà di espressione degli strumenti solisti, per il ritmo basato essenzialmente sul sincopato e per l’uso del vibrato. Fin dall’inizio ha subito notevoli influenze, sia dal blues che dalla musica leggera, modificandosi e mescolandosi nel corso del tempo anche con i generi musicali più moderni, non solo americani. Il jazz è universalmente riconosciuto come il genere musicale simbolo di quella generazione di schiavi di colore che già a partire dal XIX secolo lavorava duramente nelle piantagioni di cotone nel Sud degli Stati Uniti. Con questa guida vediamo quindi la breve storia della musica jazz.

EFG London Jazz Festival

Ma come nasce questo stile?

Il jazz nasce fondamentalmente da tre elementi: i canti della popolazione di colore che viveva nel sud degli Stati Uniti, il blues, il ragtime:

  • Canti della popolazione di colore: i neri che si trovavano a lavorare nelle piantagioni del sud degli Stati Uniti come schiavi, accompagnavano i momenti del duro lavoro con il canto basato su una semplice forma responsoriale e cioè sull’alternanza tra solista, che intonava il brano cantando le varie strofe, e il coro che rispondeva ad ogni frase del solista (canti di lavoro). I testi, inizialmente insignificanti, diventarono con il passare del tempo dei veri e propri strumenti di timida protesta sociale. 
  • Il blues: la fine della guerra civile americana (1861-1865) portò all’abolizione della schiavitù, ma non certo all’abolizione dei pregiudizi. Anche dopo la liberazione, gli ex schiavi erano costretti a vivere in condizioni precarie, senza alcuna garanzia di lavoro e in un ambiente non certo favorevole all’integrazione. Nella seconda metà dell’Ottocento nasce allora il blues: un canto, a volte amaramente ironico, che descrive le tristi condizioni in cui erano costretti a vivere i neri americani.il Festival del Jazz a Londra
  • Il ragtime: è il primo genere strumentale della musica afro-americana che fino a quel momento si era espressa attraverso il canto. Nasce nel 1896 e raccoglie subito un grande successo di pubblico per il carattere brioso e leggero che lo contraddistingue. Scritto prevalentemente per pianoforte ed eseguito sia da musicisti neri, sia da musicisti bianchi, è di difficile esecuzione e, a differenza del jazz, non prevede l’improvvisazione. Diffusissimo agli inizi del Novecento e per circa un ventennio, influenzò musicisti come Debussy e Stravinskij i quali composero dei pezzi ispirandosi proprio a questo genere musicale. Tutto questo e non solo al Festival del Jazz. Un ricco appuntamento dove si potrà ascoltare la storia del jazz dai suoi inizi fino ai giorni d’oggi. Di particolare importanza è sicuramente capire come negli anni 90 questo stile si sia mescolato a diversi generi musicali, attirando l’attenzione anche dei più giovani. Per gli amanti del “vero” jazz, questo è il posto ideale e per chi invece, nutre un certo amore per il “vintage” eccovi accontentati.

EFG London Jazz Festival è uno degli eventi annuali  sulla Musica Jazz, ormai diventato famoso in tutto il Mondo.  Tantissimi ospiti illustri della musica jazz allieteranno il pubblico di intenditori e di fans in diverse location di Londra. Dall 11 al 20 Novembre il Mondo del Jazz di incontra a Londra.

EFG London Jazz Festival

Per saperne di più controllate il sito, dove troverete info sui prezzi, ospiti e orari: http://efglondonjazzfestival.org.uk/

Jazz greats Dhafer Youssef, Madeleine Peyroux and Norma Winstone come to the capital.
Southbank Centre, Belvedere Road, South Bank, Londra
11 –  20 Novembre 2016