Dalle gallerie in disuso di Londra radicchio, rucola e broccoletti. E’ la Growing Underground Farm

0

Riutilizzare spazi abbandonati, riportandoli a nuova vita. Questo quanto sta facendo Londra da qualche decennio a questa parte, soprattutto per quanto riguarda ciò che è presente nel proprio sottosuolo: le gallerie abbandonate di vecchi linee della metro. Già in passato avevamo trattato il progetto di riadattare alcune di esse a parcheggi per le biciclette, sfruttando anche i vari collegamenti creando di fatto nuove strade per le dueruote.

Growing Underground 1

Una delle produzioni già in vendita della “Growing Underground”

Ora si punta a qualcosa di indubbiamente più futuristico, ma che in realtà ha messo radici già nel presente: una fattoria sotterranea. Si chiama Growing Underground. Le prime serre sono state allestite all’interno di spazi che erano adibiti a rifugi per proteggere i londinesi dai bombardamenti nazisti durante la seconda guerra mondiale, realizzate oltre settant’anni fa. Ma l’idea è di estendere le serre anche ad altre aree sotterranee, in particolar modo le vecchie gallerie in disuso di parti di linee della tube non più utilizzate.

La temperatura costante, che si aggira intorno ai 16 gradi, è uno dei vantaggi di coltivare sottoterra. Niente sbalzi termici, niente agenti atmosferici in agguato per rovinare le produzioni, nessuno spreco di acqua. Se serve un po’ più di caldo, basta incanalare dell’aria dai flussi termici della metro o aggiungere delle semplici lampade a led, e dare alle piante che lo richiedono quell’aiutino in più per crescere e maturare. L’uso di pesticidi o diserbanti è in sostanza nullo e la qualità dei prodotti altissima rispetto alle coltivazioni in esterno.

L’allestimento della serra ha richiesto quasi due anni di studi e numerosi lavori di perfezionamento. Per ora sono stati coltivati con successo radicchio, rucola, broccoletti, piselli e senape che vengono commercializzati con il marchio Growing Underground in negozi al dettaglio e ristoranti. O, prossimamente, direttamente nelle serre così da offrire ai clienti londinesi una spiegazione pratica e reale di cosa significhi “agricoltura a Km 0”

Qui per saperne di più http://growing-underground.com/

Growing Underground 4

La vecchia galleria sotterranea di Londra prima di trasformarsi in una serra

Growing Underground 3

L’allestimento attuale a serra all’interno della medesima galleria

Leave A Reply