Gay Pride Londra 2015

0

Non solo paillettes per Il Gay Pride di Londra

 

Come ogni anno, arriva puntuale il 28 giugno. La giornata internazionale dell’orgoglio omosessuale, bisessuale e transessuale. In commemorazione della prima rivolta, scoppiata nel locale newyorkese “Stonewall Inn“ il 28 giugno 1969, condotta da omosessuali, transessuali e bisessuali per protestare contro i soprusi delle forze dell’ordine ai danni della comunità GLBT ( l’insieme di persone omosessuali, bisessuali e transessuali). Oggi questo movimento si batte soprattutto contro l’ignoranza della società, che nonostante si professi aperta e moderna, continua ad essere bocciata in questa materia, non riconoscendo alla comunità GLBT i loro diritti.

GayPrideLa ragione dell’orgoglio gay nasce nel manifestare che essere diversi dagli altri, non è un reato. Nasce anche per educare le persone alla conoscenza di una popolazione che ha un orientamento diverso da quello eterosessuale. E pone l’accento su come tutti dovrebbero essere considerati uguali, perché è importante chi si è come persone, e non con chi si va a letto.

L’evento è organizzato in diverse parti del mondo come in America, Italia, Spagna e Inghilterra. Il gay pride ha aperto le porte anche al mondo eterosessuale, spingendo anche loro a partecipare a questa enorme festa a colori.

Tanti passi avanti sono stati fatti nel corso del tempo, ma non bastano per far sentire questa comunità libera di esprimersi liberamente. Oggi è possibile sposarsi in alcuni paesi europei, grazie alle tante battaglie che la comunità GLBT ha vinto nel corso del tempo.

Quello che ancor oggi rimane come grosso ostacolo è il pensiero della Società che  a più livelli  si oppone a queste “coppie diverse”; che poi, diverse da chi?.

Questo giudizio sbagliato che parte della società vuole mostrare, non fa altro che incattivire le persone contro la comunità GLBT, che molto spesso e purtroppo è vittima di soprusi, discriminazioni e addirittura incidenti mortali. GayprideLondon

Londra come città all’avanguardia premia il coraggio e la determinazione di questa suddetta comunità, lasciando loro la possibilità di esprimersi liberamente. La festa che avrà luogo il 27 giugno, si anima di colori, balli e canzoni per celebrare la diversità in tutte le sue forme. La sfilata avrà inizio alle 13 pm da Whitehall, attraversando tutta Oxford Street, Regent Street, Piccadilly fino Trafalgar Square, dove si concluderà con un mega concerto dedicato all’amore : All you need is love.

Ricordiamoci che i gay sono persone, questo è quello che conta.

Simone Palermo  23/06/2015