London Design Biennale

0

Biennale del Design alla Somerset House di Londra dal 7 al 27 Settembre

“Che io possa avere la forza di cambiare le cose che posso cambiare, che io possa avere la pazienza di accettare le cose che non posso cambiare, che io possa avere soprattutto l’intelligenza di saperle distinguere.” Tommaso Moro

Alla Somerset House d Londra ci si prepara ad ospitare più di 30 paesi per 20 giorni di design. I team che parteciperanno per ogni Paese, 02includono architetti, designer, scienziati, scrittori e artisti. Sono i i numeri della prima edizione della London Design Biennale, che si terrà dal 7 al 27 settembre 2016 e porterà installazioni e mostre di design provenienti da tutto il mondo nella capitale inglese. L’Italia non poteva mancare!

London Design Biennale

Il tema sarà Utopia by Design: una celebrazione del 500° anniversario dalla pubblicazione di classico di Thomas More “Utopia” (1516), reinterpretato da ognuno dei Paesi partecipanti. Per l’Italia,  l’installazione White Flag, a cura di Silvana Annicchiarico e Giorgio Camuffo.

“Ciò che è beneficio per alcuni è venefico per altri. Non si può donare a Tizio senza derubare Caio” (da “Utopia”, I libro, p. 52).

London Design Biennale 2016

Tra gli studi coinvolti: Antonio Aricò; Associato Misto; Marco Campardo e Lorenzo Mason; Cristina Celestino; Matteo Cibic; CTRLZAK Studio; Francesco D’Abbraccio (Studio Frames); Folder; Alessandro Gnocchi; Francesca Lanzavecchia (Lanzavecchia + Wai); Lucia Massari; Giacomo Moor; Eugenia Morpurgo; Rio Grande (Lorenzo Cianchi, Natascia Fenoglio, Francesco Valtolina); Sovrappensiero Design Studio; Alessandro Stabile; Studio Gionata Gatto; Studio Zanellato/Bortotto; Gio Tirotto; 4P1B Design Studio.

Il tema della mostra è la tregua. I curatori, dopo aver selezionato 20 designer italiani hanno chiesto ad ognuno di loro di disegnare una bandiera bianca che avesse lo scopo di comunicare il valore della tregua. 20 bandiere saranno piantate su una mappa geografica e all’interno della quale, di giorno in giorno una bandiera scomparirà per fare spazio ad un oggetto scelto o disegnato dallo stesso designer.

Importante anche la presenza come quello del Regno Unito, rappresentato dal duo di design Edward Barber and Jay Osgerby, che presenterà un’istallazione curata dal Victoria and Albert Museum. L’iniziativa, coinvolgerà svariate istituzioni, tra cui il Cooper Hewitt Smithsonian Design Museum (per gli Stati Uniti), DAMnation (per il Belgio), German Design Council, the MAK (per l’Austria), Directorate-General for the Arts (per il Portogallo), Moscow Design Museum (per la Russia), India Design Forum, Southern Guild (per il Sud Africa), The Japan Foundation (Per il Giappone), Istanbul Foundation for Culture and Art IKSV (Per la Turchia), e molti altri.

London Design Biennale

“Il fondamento essenziale di una società sana è nell’equa spartizione dei beni” (da “Utopia”, I libro, p. 51).

 

London Design Biennale
A new international element to the Londra
Somerset House
dal 7 al 27 settembre 2016