London International Mime Festival

0

London International Mime Festival, in Festival dei Mimi a Londra

London International Mime Festival

Oggi l’arte del mimo festeggia 40 anni di rappresentazioni teatrali e ancora una volta, per celebrare l’evento, Londra decide di aprire le porte dei suoi teatri e festeggiare con il suo amato pubblico l’evento tanto atteso. La parola italiana mimo ha origine dal latino mimus, che proviene dal greco mimos, derivato a sua volta dal verbo mimeomai, cioè imitare, rappresentare imitando. Una particolare forma di commedia sviluppatasi presso gli antichi greci e in seguito presso i romani come genere teatrale e letterario, in versi e in prosa. Questa forma di commedia è molto richiesta in tutto il mondo, soprattutto nella capitale inglese, dove in questo periodo ci sarà il Festival Internazionale del mimo 2017.

London International Mime Festival

Per i greci il mimo era una breve rappresentazione realistica e buffonesca di vicende e caratteri tratti dalla vita quotidiana; al genere del mimo appartenevano le farse popolari spartane, quelle dei fallofori e quelle dei fliaci della Magna Grecia. I mimi erano piccole scene comiche alle quali potevano prendere parte anche le donne. Gli attori del mimo si chiamavano planipedes, perché recitavano senza calzari. Nel teatro moderno, con il vocabolo mimo, si è indicata una forma di spettacolo nata in Francia nei primi decenni del XX secolo.

Il mimo moderno si basa quindi essenzialmente sulla comunicazione non verbale, spesso accompagnata dalla musica, dal ritmo o dalla danza. Questa nuova forma nasce dalla rivendicazione dell’assoluta autonomia espressiva del gesto, del segnovisivo, non più considerato come surrogato della parola. Negli anni Trenta il mimo assunse particolare importanza grazie alle sperimentazioni di Etienne Decroux, Jean Dasté e Marcel Marceau.

Al genere mimico possono appartenere anche altre forme di spettacolo, come quello dei clown, i pagliacci che vediamo al circo, la cui comicità si basa essenzialmente sul gesto. Il Mimo indica anche l’attore che, con il movimento e con mezzi essenzialmente gestuali imita uomini e animali, può rappresentare situazioni e avvenimenti, oppure esibirsi in danze figurative. Personaggio storico legato alla storia del mimo è Pierrot.

Pierrot nasce, infatti, con il nome di Pedrolino, ed è una versione dello Zanni, creata a fine Cinquecento da uno dei comici della Commedia dei Gelosi, Giovanni Pellesini. Come altre maschere della Commedia dell’Arte, all’inizio ha un carattere dalla doppia sfumatura, perché è un contadino a volte furbo, come Zanni, a volte ingenuo. I suoi tratti sono andati definendosi nel corso del tempo: nel suo caso, il cambiamento è avvenuto in Francia. Qui, Pedrolino ha dovuto adattarsi al gusto della corte francese e cambiare nome, da Pedrolino a Pierrot.

Forse per la sua malinconia, la popolarità di questa maschera è andata svanendo nei secoli successivi. Ma nell’Ottocento, il mimo francese Jean-Gaspard Debureau (1796-1846) non solo ha fatto di Pierrot un mimo, riportandolo alla fama, ma ha anche definito le caratteristiche del suo costume che conosciamo ancora oggi. La lacrima e l’espressione stanno a ricordare la sua malinconia per un amore che non può avere.

London International Mime Festival

Choose from 120 performances as the festival celebrates its 40th anniversary.
Various Venues London, , Londra
Dal 9 Gennaio al 3 Febbraio 2017