Londra – Tapas Vs Aperitivo: la sfida continua. E nell`attesa scende in campo”Italian Farmers”

0

Tapas Vs Aperitivo, ossia Spagna Vs Italia. Questa è l’attuale battaglia che si sta giocando sui tavoli londinesi con buona pace dei padroni di casa che stanno accrescendo sempre di più la loro cultura in fatto di food & beverage. Una battaglia nata dalla passione che i sudditi di Her Majesty hanno per i due Paesi, dai quali stanno accogliendo le rispettive tradizioni a braccia aperte. Tanto che se negli ultimi anni la tendenza era quella prettamente spagnola delle tapas, tanto che il termine è ormai entrato di diritto nei menù sulle classiche black board fuori dai pub e ristoranti, ora si sta avendo un cambio di tendenza, ed è il più italiano aperitivo ad avere la meglio. Per gli inglesi poco cambia, l’importante è sostituire noccioline e snack vari con sfiziosi stuzzichini. Per gli italiani e gli spagnoli le cose sono ben differenti, come è netta e differente una fetta di Jamon e una di San Daniele.

Tanto che se nell’aera di Soho, sicuramente tra le più trendy di Londra, è il termine “tapas” ad essersi più radicato con il passar del tempo (spinto dai teenager londinesi e dalle loro vacanze trascorse a Barcellona e Ibiza), in altre zone è invece l’aperitivo a dettare legge. Come nel caso di Stround Green Road, sicuramente fuori dal giro turistico, ma a due passi da un importante nodo di scambio come quello di Finsbury Park. È al 168, con post code N43RN, che ha aperto da pochi mesi Italian Farmers uno shop all’italiana il primo all’estero che si rifornisce per l’80% da “Campagna Amica”, un brand coniato dalla Coldiretti che, con un milione e mezzo di associati, è la principale organizzazione degli imprenditori agricoli a livello italiano ed europeo. Questo sta a significare che ogni prelibatezza presente sugli scaffali, sotto al vetro del bancone o nel bancofrigo proviene dal Bel Paese; tanto per citare i pomodorini del Piennolo del Vesuvio, conserve fatte a mano da Frosinone, mozzarella di Bufala di Pontinia, pane di Genzano, porchetta di Ariccia, cioccolato di Modica, la pasta di grano duro realizzata ad Enna e molto altro ancora. A questo si aggiungono pasta e crostate fatte a mano in sede, quindi fresche tutti i giorni. Stesso per la carta dei vini che ben rappresenta l’Italia, dal nord al sud isole comprese.

Italian Farmers LondraMa, ovviamente, non è questo a caratterizzare il concept di Italian Farmers, quanto per l’appunto l’aperitivo. Ogni pomeriggio fino all’orario di chiusura, ci si può sedere o davanti al bancone o su uno dei tavolini in fondo allo shop, ed attendere l’arrivo del classico tagliere in legno che mette in bella mostra da sinistra a destra salame, formaggio, bruschette, coppiette, prosciutto, accanto su un piattino qualche fetta di porchetta leggermente scaldata in forno e poi per chiudere due fettine di crostata. Bianco o rosso, la scelta è ampia e varia, altrimenti anche un bicchiere di Chinotto ci sta bene per accompagnare il tutto. L’importante è che a Massimo, Giuliano, Alessandro, Francesca ed Eliana, ossia i cinque ragazzi dietro al progetto (e al bancone), gli si chieda l’aperitivo, nulla più. Al resto penseranno tutto loro, compreso prendervi per mano e per un attimo riportarvi a pochi passi da casa. Voi, come il 60% dei clienti marcatamente italiani, e il rimanente 40% nativi inglesi che stanno sempre più apprezzando il concetto di slow food che fa dell’aperitivo all’italiana, per l’appunto, uno dei componenti fondamentali.

INFO: https://www.facebook.com/Theitalianfarmers
186, STROUD GREEN ROAD Londra N43RN Tel 02037196525

Alessandro Allocca – www.alessandroallocca.com

Italian Farmers Londra

Italian Farmers 4 Londra