Dal paffutello gallo blu a uno scheletrico cavallo. Dal 5 marzo cambia la scultura di Trafalgar Square

0

Dal paffutello gallo blu a uno scheletrico cavallo dai toni grigi. Da domani, giovedì 5 marzo, la centralissima piazza Trafalgar a Londra si appresterà a ospitare Gift Horse, ossia la nuova scultura che prenderà il posto dell’ormai celebre Blue Cock, sul quarto plinto.

Un passaggio di consegne tra l’artista tedesca Katharina Fritsch e il tedesco-americano Hans Haacke voluto dal sindaco Boris Johnson che ha svelato i bozzetti del nuovo ospite di Trafalgar poco prima dello scorso Natale, ufficializzando anche che la nuova scultura dovrebbe rimanere in quel posto per almeno un anno e mezzo.

Hans Haacke si è detto prima stupito per la notizia che la città di Londra lo avesse invitato a prendere parte alla selezione per la nuova scultura, e poi soddisfatto per la scelta della commissione esaminatrice di affidargli il lavoro.

HORSE COCK 1

Il Gift Horse di Hans Haacke pronto ad essere svelato nella centralissima Trafalgar Square di Londra

La storia del quarto plinto vuoto risale a molto tempo fa. Inizialmente avrebbe dovuto ospitare la statua di Re William IV in sella a un cavallo, ma poi per mancanza di fondi sì è abbandonato il progetto. Col passare del tempo, si è deciso di dare comunque un significato e un valore a quel plinto vuoto ospitando sculture varie fino ad arrivare alla nuova firmata da Hans Haacke che ha proposto, per l’appunto, uno scheletro di un cavallo senza cavaliere, quasi in difficoltà nell’andare avanti, forse per via di un nastro elettronico che mostra dal vivo il ticker del London Stock Exchange, la sede della Borsa londinese, offrendo così un collegamento tra il potere, i soldi e la storia economica della città di Londra, come una delle capitali mondiali degli affari, nel passato come nel presente. Il cavallo deriva da un’incisione di George Stubbs, i cui studi di anatomia equina sono stati pubblicati l’anno dopo la nascita del re, intorno al 1770. La proposta di Haacke è quella di creare un link con quel periodo storico, rendendolo al tempo stesso contemporaneo. Forse anche troppo contemporaneo.

Giovedì 5 marzo (domani) ci sarà la cerimonia ufficiale che svelerà la nuova scultura e, come avviene sempre con ogni forma artistica, sarà il pubblico a decretarne la bellezza, o meno, di questa nuova opera d’arte. Certo è, che uno scheletrico cavallo avrà molto da lavorare se vorrà entrare nei cuori di chi fino ad ora ha amato il paffutello gallo blu.

Blue Cock

Il Blue Cock dell’artista tedesca Katharina Fritsch e nella foto piccola i lavori di sistemazione del Gift Horse di Hans Haacke