Apsley House, il museo di Wellington a Londra

0

Apsley House, l’ abitazione in cui visse il duca di Wellington, è stata costruita da Robert Adam nel 1770 per conto del barone di Apsley.
Wellington l’ acquista nel 1817 facendola ristrutturare da Benjamin Wyatt il quale, oltre a risistemare gli interni, rifece completamente gli esterni in pietra di Bath.
Wellington amava la casa immersa nel verde di Hyde Park e allora non prigioniera del traffico di oggi che gli eredi, l’ attuale duca di Wellington, che vivono in una parte della casa, devono quotidianamente subire.
Il I Duca di Wellington ben altro dovette sopportare ai suoi tempi. Non per niente fece mettere delle possenti inferriate alle finestre per difendersi dai non rari lanci di oggetti da parte dei manifestanti nel 1832. Da parlamentare infatti, il duca di Wellington era piuttosto un reazionario e  si schierò contro il Reform Bill.
In realtà qualcosa di buono fece anche da politico, ( oltre che da amministratore negli anni in India), seppur involontariamente; durante il suo mandato di 1° ministro, nel 1828 venne approvata la legge che garantiva parità di diritti civili ai cattolici fino ad allora sempre messi da parte. ( pare che il suo parere fu però contrario).
Appena si entra in Apsley House si viene accolti da una enorme statua di Napoleone opera di Antonio Canova.Napoleon-Canova-London JBU01
L’ opApsley House - geograph.org.uk - 863615era venne commissionata ad Antonio Canova nel 1802 e nel 1810 circa venne acquistata dal museo del Louvre ( allora Musée Napoléon) in onore di Napoleone Bonaparte.
A questo però la statua non piacquè, forse per la sua nudità o per la sua grandezza.
Il Canova aveva infatti rappresentato Napoleone nelle sembianze di Marte vincitore, dio della guerra.
Dopo la sconfitta di Napoleone gli inglesi acquistarono la statua per farne dono al duca di Wellington e da allora accoglie i visitatori che entrano al museo di Wellington.
Molto interessante è la raccolta d’ arte  di Wellington: tra le altre opere possiamo ammirare quadri di Goya, Van Dyck, Rubens, Murillo,..
Le opere più WaterlooBanquetWilliamSalterconosciute sono  i quadri di Vélazquez presenti  al 1° piano nella Waterloo Gallery.
Quì il duca di Wellington organizzava l’ annuale Waterloo Banquet per i veterani e in loro onore utilizzava il suo servizio più bello, quello portoghese con più di 1000 pezzi in argento e che oggi si può apprezzare nella sala da pranzo.

Apsley House  era conosciuta come n° 1  di Londra
A poche decine di metri, attraversando la strada, si trova il Wellington Arch, l’ arco dedicato al Duca di Wellington e alle sue vittorie.

Museo di Wellington /Apsley House
aperto da martedì alla domenica dalle 11.00 alle 17.00
Metro Hyde Park Corner

Leave A Reply