Epoca Edoardiana

0

L’Epoca Edoardiana ( 1901-1910)

L’Epoca Edoardiana è il periodo tra il 1901 ed il 1910, cioè l’epoca del regno di Edoardo VII.
Dopo la morta della regina Vittoria avvenuta il 22 gennaio 1901, il suo successore fu il primogenito Edoardo VII che segnò la fine dell’epoca vittoriana e l’inizio di un nuovo secolo.
Mentre la regina Vittoria non partecipava alle uscite in società ( era solita ripetere “Noi no, che non ci divertiamo”), re Edoardo VII era un grande frequentatore di circoli mondani ed un grande viaggiatore.
La Londra ereditata dalla Regina Vittoria, era una Londra capitale di un impero che si estendeva per 4 Continenti e contava più di 500 milioni di abitanti.
E di questo impero, Londra era il centro nevralgico, per la politica, l’ industria, il commercio, la finanza, la marina, …
Edward VIIs coronation procession London 9 August 1902Ormai la città era collegata da un’ importante rete di trasporti pubblici e i movimenti in città erano resi più facili anche per le classi meno abbienti che dovevano muoversi dalle periferie più lontane. La metropolitana di Londra godeva di anni di vantaggio rispetto ad altre capitali mondiali, essendo la prima, nata nel 1863.
Nel 1904 gli omnibus tirati dai cavalli, iniziavano ad essere sostituiti dagli autobus a motore.
La città, grazie al genio dell’ ingegnere Joseph Bazalgette, si era finalmente dotata di un moderno e avveniristico per quei tempi, sistema fognario, eliminando finalmente la piaga delle epidemie che periodicamente si ripresentavano mietendo migliaia di vittime. Di conseguenza lo stesso sistema di distribuzione dell’ acqua potabile ne ebbe un grande beneficio, permettendo a tutti di goderne senza paura di ammalarsi.
L’ Epoca edoardiana fu segnata anche da importantissimi cambiamenti nella politica interna ed estera.
I cambiamenti sociali ed economici crearono un ambiente con una maggiore mobilità, come ad esempio un interesse verso il socialismo, verso le condizioni delle donne e dei poveri.
Le classi agiate iniziarono a dedicarsi nel tempo libero allo sport, che portò ad un rapido sviluppo nella moda, che divenne più morbida.
L’epoca edoardiana è anche conosciuta come Belle Epoque, perché anche se breve creò uno stile unico nell’architettura, nella moda e nella vita quotidiana. ( Il cd Barocco Edoardiano).
E’ in questo periodo che vengono edificati alcuni tra i monumenti più ammirati di oggi, come gli edifici della Whitehall, quelli di Trafalgar Square, Oxford street e Piccadilly street, Regent Street, con il famoso Hotel Ritz, inaugurato nel 1906, o il vicino Fortnum&Mason o i Grandi Magazzini di Harrods a Knightsbridge.
La vita era in subbuglio e le “bollicine” sembrava non poter essere più contenute nel “puritanesimo” imperante nell’ epoca appena passata. Il tappo era saltato e trasgressione e frivolezza imperavano Edward Prince of Wales (1841-1910)in questi primi anni del 1900.  I Circoli e i salotti esclusivi della città venivano presi d’assalto dai nobili e dai ricchi borghesi che il titolo riuscivano ad acquistarlo.
Quella ricca borghesia formatasi nelle celebri università di Eton, Oxford e Cambridge, si poneva ormai tra la vecchia aristocrazia e il nuovo ceto medio che avanzava e che in quegli anni riusciva ad essere rappresentato per la prima volta in Parlamento dal Partito Liberale, grazie alle modifiche apportate alla legge elettorale.
Il partito liberale in quegli anni era guidato da Herbert Henrtìy Asquith e vedeva tra i suoi ministri un giovanissimo Winston Churchill. Importanti riforme sociali vennero portate avanti dai liberali come quella relativa alla Pensione di vecchiaia o quella che riguardava  i limiti agli orari di lavoro. ( ricordiamo che buona parte della popolazione era costituita da operai delle fabbriche che erano nate come funghi nel periodo precedente, e che riuscirono a proliferare anche grazie alla totale mancanza di regolamentazione nel mondo del lavoro. Le condizione del proletariato erano al limite della sopportabilità umana e probabilmente proprio quelle riforme appropriate che arrivarono nei primi del 1900 riuscirono ad evitare ben più gravi conseguenze sociali.
Nel 1906 il Partito Laburista, nato per iniziativa dei sindacati dei lavoratori, aveva ottenuto per la prima volta 29 seggi in Parlamento. Con l’ aiuto del Partito Liberale riuscirono a portare avanti diverse battaglie e ad ottenere quelle importanti vittorie che abbiamo visto per una migliore condizione lavorativa nelle fabbriche.
E’ in quegli anni che anche le donne cercavano di far valere i propri diritti, come il diritto di voto e l’ eleggibilità in alcuni consigli locali ottenuto nel 1907 dal Movimento femminista delle  Suffragette)
Gli uomini di cultura si mischiavano sovente alla aristocrazia e il bel mondo si incontrava in quelli che erano diventati appuntamenti da non mancare, in città o in campagna, ad Ascot come a Wimbledon dove la moda veniva esibita, in splendidi abiti, cappelli di tutti i tipi e forme ed eleganza che probabilmente proprio in quegli anni diventava il vero e proprio British Style che sarebbe poi diventato un classico.
Quasi a completamento di un periodo di rivoluzioni sociali con nuove mode e tendenze che sarebbero poi diventate simbolo di un intero secolo, e non solo dell’ Epoca Edoardiana, nel 1908, si svolsero a Londra le Olimpiadi che durarono per ben 7 mesi ( dal 27 aprile al 31 ottobre del 1908).
Per la prima volta i giochi furono inaugurati con una Cerimonia Ufficiale. Ai giochi parteciparono 2095 atleti ( di questi 36 erano donne), in rappresentanza si 22 Nazioni. Le discipline sportive erano 21.

La morte di Edoardo VII non chiuse un Epoca storicamente limitata ai 9 anni di Regno.
Dal 1910 in poi, molto di quel periodo rimase, e ancor oggi la Belle Epoque Inglese e il Barocco Edoardiano si respira in ogni dove della Capitale Inglese e in quello che rimane e sempre rimarrà del “classico” British Style.