Pride in London

0

Oggi nel 2016, è ancora necessario prendere parte al Gay Pride?

Il termine inglese Gay Pride (significato letterale: orgoglio Gay) richiama una manifestazione molto diffusa quella del Gay Pride Parade: una marcia dell’orgoglio gay che ricorda la memoria dei moti di Stonewall del 1969.  Il termine particolare “pride” nonostante sia oramai sulla bocca di tutti, continua ancora ad essere da molti considerato una festa inutile e super trash. Si scende in piazza per manifestare che la “diversità” sessuale non è un reato, ma una realtà. La diversità sessuale è un particolare dono e non una vergogna da nascondere intimamente.

04

Da qualche giorno, l’omino verde che segnala la possibilità ai pedoni di attraversare la strada non è da solo, ma in compagnia di un suo simile. A Londra, nel cuore pulsante e vivace di Trafalgar Square, una cinquantina di semafori si illuminano con due uomini stilizzati mano nella mano. E ad unirli c’è un cuore. Uomini che tengono altri uomini, donne con donne: l’ultima iniziativa di Khan per sostenere la comunità Lgbt, il sindato di Londra.

“Una delle cose più grandi di questa città sono le nostre differenze e ogni londinese dovrebbe essere orgoglioso di questo – ha detto il sindaco di Londra Sadiq Khan – Sono molto orgoglioso della nostra comunità Lgbt e non vedo l’ora di lavorare a stretto contatto con loro come sindaco. I nostri pensieri e le nostre preghiere sono rivolte ancora alle famiglie e agli amici delle vittime del recente terribile attacco a Orlando”.

05

Questa istallazione è temporanea,  ed è stata creata in occasione del gay Pride Festival, in corso in questi giorni a Londra. Il direttore del Pride ha commentato entusiasta “questa iniziativa dei semafori“. “Il gesto del nostro sindaco è stato fantastico. Siamo felici di avere il suo sostegno. Per molte persone l’accettazione e la tolleranza sono un lusso che ancora non hanno” – ha concluso il direttore del festival.

Era il 25 giugno 1978 quando la prima bandiera arcobaleno, simbolo dell’orgoglio LGBT, sventolò a San Francisco, alla Gay Freedom Right Parade. La bandiera era stata disegnata dall’artista americano Gilbert Baker come simbolo di varietà e coesistenza.

03
La variante più comune ha sei strisce: rossa, arancione, gialla, verde, blu e violetta. Ma la bandiera originale ne aveva otto. I colori che vennero eliminati per problemi di produzione furono il rosa (simboleggiava la sessualità) e l’azzurro (magia). Questo invece il significato dei colori di cui ora si compone:

– rosso: vita
– arancione: guarigione
– giallo: sole
– verde: natura
– blu: armonia
– viola: spirito

siamo ancora sicuri che nel 2016 si debba celebrare il Pride o il messaggio è arrivato a tutti?

02

Trafalgar Square, Central, Westminster, Londra
25 giugno 2016