Stevie Wonder in concerto a Londra

0

Stevie Wonder in concerto a Londra Hyde park

Steve Wonder, Steveland Judkins, questo è il suo vero nome, nasce nel 1950. Per un guasto nell’incubatrice dove viene messo appena nato, perderà la vista.
Non si perde d’animo e fin da bambino, sviluppa una capacità non comune: suonare più strumenti, pianoforte, batteria e armonica a bocca. Il suono diventa il suo pane quotidiano.

 

A dodici anni “Little Stevie” appare in Televisione, applaudito come un fenomeno straordinario. Continuerà ad essere esibito ovunque, per tutti gli anni ’60, dalla Motown, la casa discografica da sempre specializzata in musica “Black”. Lasciata la quale, nei ’70, per cercare una sua identità più creativa, Stevie Wonder diventa un genio della musica black.

x7

Il destino però sembra essere ancora crudele, un incidente automobilistico grave, che lo porterà in coma per pochi giorni. Fortunatamente si riprende e inizia subito la stesura del suo album. Nel frattempo, 5 Grammy vinti e tanti progetti artistici, tra cui duetti e tante missioni umanitarie. Comincia il suo lavoro di solidarietà, che sarà sempre una sua caratteristica costante, per raccogliere fondi per i neri  africani e, in seguito per la figura di Martin Luther King a cui dedicherà “Happy birtday” e l’impegno, coinvolgendo altri musicisti, a istituire un giorno di festività nazionale, il 15 gennaio, in suo onore.

x4

Capace di scrivere canzoncine semplici e di vestirle sempre con evoluzioni vocali di rara bellezza. Ha superato da poco i 65 anni ma crediamo che la sua produzione ad oggi sia solo parte di quello che ci darà ancora. Poli-strumentista dal talento naturale, ha cavalcato 40 anni di musica attraverso tutte le tendenze, sperimentando sonorità che hanno segnato uno stile e creando armonizzazioni che già nell’impostazione dei rivolti denotano un’ impronta che si differenzia dagli standard. Oggi lo ritroviamo più stanco, ma sempre con un grande sorriso e tanta voglia di cantare.

Dopo la scomparsa di Ray Charles, il mondo musicale ha sentito il peso di questa mancanza come se l’ultimo pilastro della musica black fosse caduto senza possibilità di continuazione. Per molti Stevie Wonder rappresenta la sua continuazione. Stevie Wonder è riuscito a seminare nel terreno Pop un certo modo di fare musica che miscelando Soul, Funky, Jazz e R&B ha creato uno stile che ha lasciato il segno.

Stevie Wonder in concerto a Londra
Hyde Park, Rangers Lodge, Londra
10 luglio 2016