The London Coffee Festival

0

 

Vi siete mai chiesti come nasce la parola caffè?

La storia del caffè può essere tracciata facendo riferimento all’origine della parola; caffè infatti deriva dal termine “Kaffa”, città dell’Etiopia dove si crede sia originaria la pianta e che questa cresceva spontaneamente a 1000/1300 metri di altitudine. Una bevanda che inizialmente aveva un diverso uso. In alcuni documenti infatti arabi risalenti al 900-1000 d.C. l’uso di questa bevanda è prettamente curativo e nel 1500 la bevanda registra sempre maggiore fortuna. Nascono così le prime caffetterie, luoghi pubblici di riunione e di degustazione, prima alla Mecca e poi a Costantinopoli.

A causa del divieto di alcol in queste regioni dove la religione Musulmana lo vietava, la diffusione del caffè fu notevole. Infatti, contrariamente al consumo di bevande alcoliche, proibito come ogni sostanza capace di inebriare o intontire, il caffè era considerato un eccellente stimolante delle facoltà intellettive e di doti come il coraggio, nemico del sonno e buon afrodisiaco. Non per niente in Europa la bevanda verrà poi scherzosamente definita come “vino degli Arabi”.

Da allora nascono le caffetterie che inizialmente vennero guardate con sospetto, soprattutto dai produttori di alcool, sia in Europa così come in Oriente, ma ben presto sia i sovrani che gli Stati capirono che questa sostanza poteva essere fonte di ricchezza. Tant’è che Luigi XIV, grazie alle tasse sul caffè, riuscì a finanziare alcune imprese militari.

I caffè diventano punti di riferimento, di cultura, di ritrovo, di piacere, di discussione, di gioco, di celebrazione di un rito. Diventano, quindi, specchi fedeli della società e delle civiltà occidentali. Luoghi dove incontrarsi per parlare di lavoro, ma anche luoghi per momenti di relax.

Attraverso i caffè è possibile vedere come le diverse classi sociali e i differenti stili di vita abbiano lasciato nel tempo il loro segno nelle città. Jean Dethier scrive, infatti: “L’evoluzione tipologica del Caffè negli ultimi tre secoli, corrisponde strettamente alle mutazioni sociali dell’era moderna”.  Nella cultura italiana, perlomeno dal Novecento il caffè non si associa a un particolare strato sociale o stile di vita: donne, uomini, giovani, anziani, lavoratori, ricchi, settentrionali, meridionali, tutti bevono caffè. È un prodotto decisamente universale e che apre le sue porte a questo bellissimo festival di Londra, ormai diventato appuntamento annuale.

The London Coffee Festival
Over 250 artisan coffee and gourmet food stalls under one roof.
The Old Truman Brewery, 91 Brick Lane, Londra
Dal 6 al 9 Aprile 2017