Tintin: Hergé’s Masterpiece

0

Tintin in mostra alla Somerset House fino al 31 Gennaio

Londra è orgogliosa di presentare una mostra dedicata a uno dei personaggi dei fumetti più simpatici e iconici del 900. Si tratta delle avventure di Tintin, personaggio belga creato nel 1929 da Georges Remi, in arte Hergé.
La Somerset House ci presenta così un viaggio all’interno del meraviglioso ed eccentrico mondo dell’artista e del suo “figlio adottivo”, Tintin che nel corso degli anni ha saputo appassionare i suoi lettori alle sue fantastiche storie, piene di avventure e colpi di scena.

07

“ Se mi sono messo a viaggiare non è stato solamente per vedere nuovi paesaggi o per documentarmi, ma per scoprire altri modelli di vita, altri modi di pensare: insomma, per allargare la mia visione del mondo” – Hergé
Grazie agli archivi del Museo Hergé in Belgio, Tintin riprende vita, dopo essersi fermato a causa della morte del suo creatore, avvenuta nel 1983. Una serie di schizzi a matita, disegni e acquerelli. Lo stile che caratterizza le vignette di Tintin è stato creato in modo originale da Hergé e ha dato luogo a un filone che nel 1977 è stato denominato ligne claire; portato avanti da una scuola di autori franco-belgi, è uno stile che ama il tratto limpido e netto, le vignette pulite, senza altri tratti oltre a quelli essenziali, pur in una scenografia molto curata e dettagliata.

06
La mostra rivela anche di più l’uomo dietro il capolavoro. Hergé aveva un fascino per l’architettura e il design. Con la sua abilità di illustratore e l’occhio per il disegno, crea un nuovo modo di fare “fumetto”. Le sue opere non sono semplici “opere pop“ ma sono curate dei minimi dettagli, dalle luci, ai colori o semplicemente ai dettagli che tracciava per creare un nuovo personaggio. I “dettagli” sono la chiave del suo successo, lo stesso che lo ha reso famoso in tutto il mondo e che dopo la sua morte, lo celebra ancora. Basti pensare che in Belgio, molte città sono pieni di murales, o graffiti che rappresentano le avventure di Tintin, quasi a non voler mai “dimenticare” che Tintin è nato qui e non è mai morto, anzi continua a correre tra i muri e a fare scherzi ai passanti, nelle piccole città belghe.

02

Luoghi memorabili come l’appartamento di Tintin vengono visualizzati nella mostra, sottolineando l’importanza che hanno avuto per l’autore. La Marlinspike Hall, casa di campagna del capitano Haddock, una volta di proprietà del suo antenato, Sir Francis Haddock, o come l’ex casa di Navy Board e l’ufficio di Lord Nelson. La Somerset House rende così la mostra un luogo interessante da cui partire per condividere la storia di Hergé.

05Un successo che lo ha visto da quando la prima volta uscì il fumetto settimanale di Hergé a Le Petit Vingtième a Bruxelles nel 1929, Tintin è diventato uno dei più iconici eroi a fumetti insieme a un cast di supporto come il suo cane fidato Snowy, il capitano Haddock, il Professor Calculus, e Thomson e Thompson. Con più di 200 milioni di copie dei suoi famosi 24 “album” venduti in tutto il mondo. Dei 24 libri scritti da Hergé sono state vendute oltre 200 milioni di copie in tutto il mondo (tradotte in 55 lingue): in quasi un secolo essi hanno ispirato racconti, storie, cartoni animati, serie tv e film. L’amore per l’avventura ha reso questo fumetto un cult. I lettori hanno così imparato a fantasticare, a sognare e a esplorare il mondo, anche stando seduti a casa, in un bar o semplicemente nel proprio letto. In una delle sue ultime interviste Hergé sottolineava che è la curiosità per qualcosa che non si conosce che lo ha reso la persona creativa che è diventata e che tutti noi dovremmo esplorare il mondo che non è ancora stato esplorato. “C’è sempre un indizio trascurato che spalanca un nuovo orizzonte pieno di risposte”, conclude l’autore.

04

I curatori hanno posto particolare attenzione nel tracciare e definire l’evoluzione dell’opera di Hergé, partendo dalla semplicità delle prime strisce settimanali del 1929 fino ai ben più complessi lavori di grafica e disegno, vere e proprie forme d’arte, facilmente riconoscibili in tutti i libri delle Avventure di TinTin.
“L’Unicorno è fatto della stessa sostanza dei sogni… i sogni dei bambini!” – Le avventure di Tintin
Fino al 31 January 2016
Daily 10.00-18.00 (last entry 17.15)
Late night Thursdays & Fridays until 21.00 (last admission 20.15) 
Terrace Rooms, South Wing
Free admission