BBC Proms musica classica a Londra

0

BBC Proms 2015, il festival della musica classica a Londra

“Dove le parole non arrivano… la musica parla”, Ludwig Van Beethoven. Si apre così uno dei più importanti festival al mondo di musica classica.
Fino al  12 settembre, nella meravigliosa cornice della Royal Albert Hall. Un solo protagonista:Il pianoforte. Parliamo dei BBC Proms 2015 con concerti speciali dedicati alle opere di Beethoven e Mozart.
Il festival ha una lunghissima tradizione: Era il 10 agosto 1895 quando l’impresario Robert Newman ebbe l’idea di organizzare una serie di concerti a prezzi ridotti, accessibili a tutti. Motivo? Avvicinare le “masse” alla musica classica.

Proms-LondraMerito andò al giovane direttore d’orchestra Henry Joseph Wood, 26 anni all’epoca, che si occupò di pensare al repertorio più adatto attingendo dai classici e dalle opere moderne. Wood stesso diresse la prima edizione, e così tutte quelle successive fino agli anni Quaranta.  L’idea iniziale funzionò, e da allora la tradizione è proseguita puntuale, sopravvivendo ai periodi di crisi e ai cambiamenti.

Lo spirito di questa rassegna è particolare e così il modo di prendervi parte. Le persone che fanno parte del pubblico sono chiamate “Prommers” e differentemente dagli altri spettacoli del genere sono in piedi o passeggiano per l’auditorium durante l’esecuzione dei brani: “Proms” è proprio l’abbreviazione di “promenade concert“, cioè concerto in passeggiata. Il pubblico non si sente assolutamente in obbligo di dover indossare vestiti importanti o comunque adatti ad una serata di musica classica in teatro.

I prezzi dei biglietti, davvero popolari, che è possibile acquistare presentandosi fisicamente al botteghino della Royal Albert Hall prima dello spettacolo o andare sul sito.
Nonostante il successo di questi concerti il sito della Royal Albert Hall, rassicura tutti gli interessati, nella possibilità di trovare il proprio biglietto.

76 i concerti con un repertorio che spazia da Mozart, Handel, Stravinsky, fino ai contemporanei come Boulez, Adams, Matthews e le commissioni della BBC in anteprima mondiale. Senza dimenticare le contaminazioni jazz e certe incursioni nel pop: musica in ogni forma e stile. E c’è anche un po’ di Italia. Una straordinaria occasione anche per i giovale talenti, che giunti qui, utilizzeranno questo palcoscenico per raggiungere i loro sogni. “Fai il necessario per realizzare il tuo desiderio più ardente, e finirai col realizzarlo.” Ludwig Van Beethoven

I Proms di Londra comunque sono ormai ben più di una serie di concerti serali. Ricordiamo “Late night show” coprono orari insoliti, e alla Royal Albert Hall, sede degli appuntamenti principali, si aggiungono la Cadogan Hall per la musica da camera e il Royal College of Music per le conferenze e gli spettacoli interattivi. “Classical for starters“ è l’iniziativa per chi si è appena avvicinato alla musica classica: brani celebri e di facile ascolto, introdotti da critici e musicologi. Vanno segnalati anche i concerti “For families“, per i più piccoli: sotto i 18 anni, qui si entra a metà prezzo. C’è perfino un concorso di poesia, organizzato dallo scrittore Ian McMillan: in palio la lettura in pubblico dei lavori migliori, trasmessa poi anche alla BBC Radio 3. “Tre cose sono necessarie per un buon pianista: la testa, il cuore e le dita”, Wolfgang Amadeus MozartProms-musica-classica-a-Londra

Il 12 settembre Marin Alsop condurrà la BBC Symphony Orchestra: nel programma anche Puccini, con “Turandot” e “Tosca”.

Quattro concerti all’aperto. Appuntamento in Hyde Park e Glasgow Green a  Londra, ma anche a Singleton Park a Swansea e Titanic Slipway a Belfast.

“La musica è una rivelazione più profonda di ogni saggezza e filosofia. Chi penetra il senso della mia musica potrà liberarsi dalle miserie in cui si trascinano gli altri uomini”, Ludwig Van Beethoven

Simone Palermo

05/2015

 

 

 

 

 

 

 

Iscriviti alla Newsletter di londonita

Riceverai la Guida di Natale a Londra; Imperdibile!!!!

stai accettando le condizioni privacy prevista dall'art.13, D. Lgs. 196/2003
leggi la normativa