Cento anni di bus a Londra. Domenica musica e celebrazioni in movimento!

0

Cento anni fa esatti trasportavano i soldati inglesi verso il fronte durante la Prima Guerra Mondiale: sotto i militari, sopra l’equipaggiamento.

Qualche manciata di anni dopo, verso il 1939, veniva lanciata la primordiale forma dei RT-Type bus, quelli che potremmo definire i progenitori dei bus a due piani; e verso il 1954, ossia 60 anni fa, comparivano ufficialmente sulle strade londinesi quelli che poi diventeranno un simbolo della capitale: i Routemaster.

Cento anni di storia, festeggiati proprio in questo 2014, per i Red Double Decker evolutisi col passare dei decenni fino a divenire quanto di meglio la tecnologia oggi possa offrire in fatto di trasporti di massa.

E i numeri parlano chiaro: tutta la rete dei bus trasporta qualcosa come 6 milioni e mezzo di persone al giorno per un totale di 2,3 miliardi di spostamenti l’anno coperti dagli oltre 8600 bus operativi sulle 700 rotte e 19.000 stop, guidati a turnazione da circa 24.500 autisti. Il bus inglese, per chi non lo sapesse, è il posto più video sorvegliato al mondo con 12 telecamere divise sui due piani.

Ma, come anticipavamo, in questo 2014 si festeggeranno i cento anni dei bus inglesi e per tutto l’anno sono previste una serie di iniziative che entreranno nel vivo proprio in questo mese di maggio per andare avanti per tutto l’anno. Nodo centrale di tutto sarà il London Transport Museum dove si potrà rivivere la storia dei trasporti londinesi. Mentre scadenzati in vari weekend, ci sarà la possibilità di vedere dal vivo l’organizzazione di un Bus Garage, da quelli di Wembley e Lambeth passando per Regent Street, Hertfordshire e molti altri ancora.

Poi ci saranno feste a tema con la Routmaster Association ossia l’associazione che unisce i proprietari di coloro che hanno acquisito bus in disuso, ma pur sempre pezzi da collezione, traformandoli a loro volta in pezzi da museo viaggianti attirando l’attenzione di centinaia di curiosi al loro passaggio.

E poi tanta musica dal vivo… in movimento. Infatti sono state organizzate performance live con artisti di ogni genere e gusto musicale che si esibiranno proprio all’interno dei bus lungo alcune rotte durante l’iniziativa dal titolo “Bus Jam”.

Il primo di una serie ci sarà questo domenica, 18 maggio, con i live di Ghetts, G FrSh e Raheem Bakaré nelle tratte di Shoreditch, con Laura Mvula, Omar e Zara McFarlane in Central London e Eugene McGuinness, Josh Record e L.A. Salami a Camden.

To win a pair of tickets to Bus Jam: TimeOut

INFO: Bus Jam

INFO: http://www.tfl.gov.uk/campaign/our-events

Iscriviti alla Newsletter di londonita

Riceverai la Guida di Natale a Londra; Imperdibile!!!!

stai accettando le condizioni privacy prevista dall'art.13, D. Lgs. 196/2003
leggi la normativa