Gli U2 in Concerto a Londra

0

Gli U2 in concerto a Londra: evento da non perdere!

Diamo un caloroso benvenuto ad una delle band più longeve della storia nella musica rock. Gli U2.

Ai primi 4 concerti in programma all’Arena O2 di Londra il 25, 26, 29 e 30 ottobre si sono aggiunti quelli del 2 e 3 novembre 2015. Il botteghino? Già sold out!

Concerto-U2-a-LondraIl viaggio degli U2 inizia con una lunga serie di concerti negli Stati Uniti che vedrà impegnata la band di Bono Vox fino a luglio inoltrato. Da settembre già con le 2 date di Torino (4 e 5 settembre al Pala Alpitour) per poi toccare le altre città (Amsterdam, Stoccolma, Berlino, Barcellona, Anversa, Colonia, Londra, Glasgow e Parigi). Due concerti per ciascuna città, con il privilegio di New York e Londra dove i concerti saranno 4.

Il tour, INNOCENCE + EXPERIENCE, è stato annunciato a qualche settimana di distanza dall’uscita di Songs Of Innocence, l’ultimo album della band. L’obiettivo della band, stando a quanto detto dal chitarrista invece, è ricreare un contatto con i fan che manca da troppo tempo e sentire il calore del pubblico. Un contatto che evidentemente negli stadi non è così semplice da raggiungere.

Il recupero dell’innocenza e l’esperienza. “Innocence+Experience”, come appunto dal titolo del tour, e come le due parti che dividono lo show. Uno stupendo concentrato di musica ed effetti speciali che unisce il racconto delle origini della band con la tecnologia. Il loro passato e il futuro prossimo.

L’ “Innocence+Experience tour” degli U2 è uno spettacolo magistrale, per come racconta la storia di una band, e per come sa mettere in scena tutte le sue diverse dimensioni: l’innocenza ovviamente non c’è più, ma  l’esperienza è tanta e si vede, e trasformata in emozione vera. Una scaletta molto lunga, con pezzi arrangiati in chiava acustica. La band attraverso le canzoni, vuole fare un viaggio anche sociale e spirituale.  Durante la sU2 a Londraua esibizione non mancheranno, pensieri e parole verso la sua amata terra L’Africa, conosciuta con i tanti progetti sociali che ha sostenuto insieme a diversi colleghi. Anche il problema dei profughi, scappati dalle loro terre, per raggiungere le coste più vicine e purtroppo mai arrivati ( come abbiamo appreso, attraverso le dure immagini, pubblicate sui tantissimi giornali ). Molte delle sue canzoni sono nate in un periodo storico particolare, difficile. Bono proietta diverse immagini per ogni canzone diversa, dando al pubblico, la sensazione di rivivere le stesse emozioni spazio temporali che ha vissuto quando dava vita ai suoi testi.

U2-bonovox-a-Londra“Non so che cosa si debba fare di fronte a questa enorme emergenza umanitaria e di fronte a queste migrazioni», racconta Bono sfidando il forte rischio della retorica. “Noi musicisti non possiamo fare niente, possiamo solo fare pressioni sui politici. E poi, fino a qualche anno fa non pensavamo fosse possibile che nascessero dei bambini in Africa senza il virus dell’HIV, invece oggi siamo riusciti a ridurne drasticamente il numero”.

Su Where The Street Have No Name in molti mostrano il cellulare con sfondo rosso e due parentesi bianche, il simbolo di (Red), la Ong voluta da Bono Vox. Poi il cantante cita l’amico Nelson Mandela: “Rendete il futuro un posto migliore. Mettetevi in gioco, siate viaggiatori”. Per concludere con la scritta sul megaschermo #RefugeesWelcome.

Partecipare a un Concerto degli U2 è uno di quegli eventi che rimarranno nei ricordi di una vita intera.
Assistervi alla O2 Arena regalerà ancora maggiori emozioni e quindi se siete tra i fortunati condividete le vostre sensazioni.

Simone Palermo  22/10/15

Iscriviti alla Newsletter di londonita

Riceverai la Guida di Natale a Londra; Imperdibile!!!!

stai accettando le condizioni privacy prevista dall'art.13, D. Lgs. 196/2003
leggi la normativa