London International Mime Festival

0

Il London International Mime Festival, il festival dei Mimi a Londra dal 9 gennaio al 6 Febbraio 2016

Torna a Londra il Festival internazionale del mimo, che con i suoi spettacoli in cartellone si conferma come l’evento più grande in Europa sul teatro non verbale, ed uno dei più longevi festival (prima edizione 1977).
Un evento per il London International Mime Festival 2016, che quest’anno ha selezionato le compagnie con gli artisti più d’avanguardia provenienti dal Regno Unito, Australia, Belgio, Francia, Giappone, Spagna e Svizzera.

London International Mime Festival
Ma poco importa la provenienza“, nel teatro visivo le performance superano le barriere linguistiche con animazione, abilità circensi, magia, acrobazie, maschere e oggetti teatrali, marionette, musica e ballo ed ovviamente mimo, insomma poche parole ma molta magia visiva.Parliamo di comunicazione non verbale, che rispetto a quella verbale è sicuramente più spontanea, come la gestualità o ad esempio tutte le emozioni che il corpo produce. In passato presenze italiane, come la compagnia Italo-svizzera dei Baccalà clown che nasce dall’incontro di Simone Fassari e Camilla Pessi, presenti al festival con “PSS PSS” ovvero sessanta minuti di puro divertimento con due degli artisti più giovani e coinvolgenti di oggi nel circo.Il Festival dei Mimi a Londra
Tanti i teatri della capitale Britannica che ospitano questi spettacoli, conferenze e workshop: Soho Theatre, Southbank Centre’s Purcell Room e Queen Elizabeth’s Hall, Royal Opera House’s Linbury Studio Theatre, Barbican Theatre e The Pit, Roundhouse Studio Theatre e Jacksons Lane. Tradizione e sperimentazione, per uno di quei pochi eventi teatrali che attira l’attenzione di un pubblico di tutte le età e promette tanto divertimento unito a riflessione sui temi più diversi della vita umana per affrontare problematiche sociali, culturali e politiche attraverso una lente diversa. Molti infatti saranno i temi toccati, perchè il “mimo” deve anche far riflettere

Ma facciamo un salto nel passato. La parola italiana mimo ha origine dal latino mimus, che proviene dal greco mimos, derivato a sua volta dal verbo mimeomai, cioè imitare, rappresentare imitando. Si indica una particolare forma di commedia sviluppatasi presso gli antichi greci e in seguito presso i romani come genere teatrale e letterario. Per i greci il mimo era una breve rappresentazione realistica e buffonesca di vicende e caratteri tratti dalla vita quotidiana. Gli attori del mimo si chiamavano planipedes, perché recitavano senza calzari. Il mimografo era invece colui che scriveva mimi nella Grecia e nella Roma antica.

il più grande Festival di Mimi a Londra
Nel teatro moderno, invece con mimo, si è indicata una forma di spettacolo nata in Francia nei primi decenni del XX secolo. Vi si fa a meno dell’espressione verbale, affidando al gesto e alla mimica la rappresentazione di stati d’animo, sentimenti, azioni. Il mimo moderno si basa quindi essenzialmente sulla comunicazione non verbale, spesso accompagnata dalla musica, dal ritmo o dalla danza.  Negli anni Trenta il mimo assunse particolare imFestival dei Mimi a Londraportanza grazie alle sperimentazioni di Etienne Decroux, Jean Dasté e Marcel Marceau. Come molti generi teatrali il mimo possiede inoltre una sua forma di coreografia. Rilevante è l’apporto che l’arte mimica ha fornito al cinema fin dai tempi del muto attraverso l’opera di attori come Charlie Chaplin, Buster Keaton e Jacques Tati.

Al genere mimico possono appartenere anche altre forme di spettacolo, come quello dei clown, i pagliacci che vediamo al circo, la cui comicità si basa essenzialmente sul gesto.
Esiste infine il gioco dei mimi nel corso del quale i partecipanti , divisi in due squadre, si alternano nel mimare e nel tentare di indovinare il significato di una parola o di una frase proposta dagli avversari.

 

Per il programma completo degli eventi: www.mimelondon.com
Calendario completo: www.mimelondon.com/calendar2016.html

Iscriviti alla Newsletter di londonita

Riceverai la Guida di Natale a Londra; Imperdibile!!!!

stai accettando le condizioni privacy prevista dall'art.13, D. Lgs. 196/2003
leggi la normativa