A Londra le statue raccontano storie

0

Le statue di Londra tornano alla vita. Nulla a che vedere con l’ultimo prodigio dell’illusionista Dynamo e neppure con l’attesissimo super effetto speciale di “Una notte al museo 3” in uscita per Natale e ambientato questa volta al British Museum della capitale inglese.

Parliamo del progetto culturale lanciato pochi mesi fa e ora entrato nel vivo: Talking Statues. Attraverso un’applicazione scaricabile sul proprio cellulare, si potranno ascoltare i racconti di Sherlock Holmes, della Regina Vittoria, di Peter Pan, Isaac Newton, Shakespeare e di molti altri personaggi e non solo, legati a filo doppio alla storia e alla cultura inglese. A far “vivere” le statue di Londra, perché di questo si tratta, dato che l’applicazione si attiva solo di fronte a ognuna di esse, dando così la possibilità a chi ascolta la sensazione di parlare face to face con il protagonista in questione, sono stati alcuni degli attori e scrittori più famosi dell’attuale scena culturale inglese.AR007 London Map Outlined

Sherlock Holmes si cimenterà in una nuova avventura ideata dallo scrittore Anthony Horowitz e interpretata grazie alla voce dell’attore Ed Stoppard; dietro alle nuove scoperte di Isaac Newton ci sono lo scrittore Timberlake Wertenbaker e l’attore Simon Russell Beale; la Regina Vittoria invece rivivrà con la scrittrice Elizabeth Day e l’attrice Prunella Scales.

Come anticipato, non ci sono solo i grandi personaggi della storia londinese da incontrare, anche altri personaggi che in pochi conosco ma che hanno anche loro una storia da far rivivere ai turisti ma anche agli stessi londoners che ne vogliono sapere di più. Anche se per alcuni di loro, più che un ritorno alla vita, si tratta di una completa trasformazione: come per la capra di Spitalfields simbolo degli immigranti che nei secoli passati trovarono rifugio proprio in quell’area, e il compito di farla “parlare” è stato affidato allo scrittore e attore Hugh Dennis;  c’è poi il gatto Hodge di proprietà di Samuel Johnson risalente al 1791 che miagolerà racconti di Catherine Hiller attraverso Nicholas Parsons. E ancora la Coppia seduta, il Soldato Sconosciuto passando per il celeberrimo Peter Pan e molti altri ancora da scoprire e, soprattutto, da ascoltare.

Insomma, Talking Statue è un nuovo modo di visitare la capitale inglese, facendosi accompagnare da alcuni dei suoi più grandi protagonisti della scena culturale che, per un giorno, o anche più, torneranno a rivivere proprio al vostro fianco. Chiamandovi addirittura al cellulare, con tanto di faccia sorpresa da parte dei vostri amici o parenti.

INFO: www.talkingstatues.co.uk

Iscriviti alla Newsletter di londonita

Riceverai la Guida di Natale a Londra; Imperdibile!!!!

stai accettando le condizioni privacy prevista dall'art.13, D. Lgs. 196/2003
leggi la normativa