Oggi e` il duecentesimo anniversario degli omicidi a Ratcliff Highway in Londra

0

Oggi e` il duecentesimo anniversario del primo di una serie di omicidi avvenuti a Ratcliff Highway nell`est di Londra, omicidi che non sono mai stati risolti proprio come per il caso di Jack lo Squartatore.

La sera del 7 dicembre 1811 venne ucciso Timothy Marr ( un commerciante di stoffe che viveva al 29 Ratcliffe Highway) insieme a sua moglie, al suo figlioletto di tre mesi e a un ragazzino che lavorava come garzone. Sopravvisse solo la governante che era stata mandata a fare delle commissioni.  Il caso fece parecchio scalpore all`epoca soprattutto per l`atrocita` con cui erano stati commessi gli omicidi:  al ragazzo garzone gli era stata tagliata la gola, mentre agli altri tre gli era stata letteralmente spaccata la testa. Da tener presente che gli omicidi in quel periodo a Londra erano abbastanza comuni, era invece una cosa rara che avvenissero nella casa della vittima. L`omicidio avvenne tra le 23,30 e l`una di notte, da notare che a quell`ora la governante era stata mandata a comprare delle ostriche per una minestra, cio` indicava che anche 200 anni fa Londra non si fermava mai completamente…

Nonostante non c`era molta polizia a quell`epoca, si fece di tutto per rintracciare gli assassini,vennero stampati e distribuiti volantini per raccogliere testimonianze utili all`arresto, addirittura la parrocchia di quella zona offri` una ricompensa di 50 sterline per ogni informazione.

Quando la situazione si stava tranquillizzando, ecco un altro omicidio, esattamente dodici giorni dopo il primo: questa volta tocco` a un proprietario di un pub, a sua moglie e al loro servo.  L`omicidio venne scoperto da un watchman, una specie di ronda che andava in giro a controllare che tutto fosse tranquillo, che vide una donna seminuda appesa a delle lenzuola fuori da una finestra e che gridava che era stato commesso un omicidio in quella casa.

Il pub si trovava in  81 New Gravel Lane, l`attuale Garnet Street.

Le ricerche continuarono e alla fine venne arrestato John Williams, un tale che a quanto pare non c`entrava proprio nulla con le descrizioni fatte dai testimoni. John Williams venne mandato in prigione a Coldbath Fields Prison in Clerkenwell dove sarebbe stato processato, ma invece si suicido` impiccandosi. Si penso` addirittura che fosse stato ucciso dai veri assassini per non farlo parlare.

Il caso venne poi chiuso la sera di Natale, con un`udienza che stabili che fosse stato lui l`assassino, e per tranquillizzare i londinesi la sera di capodanno il cadavere di John Williams venne portato in giro su un carretto per le strade di Londra, per mostrar loro che era morto, usanza di allora per i criminali uccisi sulla forca “Tyburn Tree”.  Si dice anche che il caso non venne risolto nonostante ci fossero stati dei veri sospetti, ma che l`allora Home Secretary, segretario di stato, decise, d`accordo con i magistrati, che John Williams fosse la giusta persona da usare come colpevole.

Leave A Reply

Iscriviti alla Newsletter di Londonita

Scarica le Nostre GUIDE IN OMAGGIO, rimani aggiornato. ricevi i nostri regali, le nostre offerte e promozioni

Leggi Normativa Privacy ai sensi del Regolamento UE 2016/679
NORMATIVA PRIVACY

Questo sito utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Cliccando sul pulsante ACCETTO, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi