30 St Mary Axe, The Gherkin, il cetriolo di Londra

1

30 St Mary Axe è un edificio londinese che si trova  nella City di Londra, è alto 180 metri (40 piani), ed è famoso per la sua particolare struttura, infatti è conosciuto come “The Gherkin” ossia il cetriolo.

Altri suoi nomi sono: “The Swiss Re Tower“, “Swiss Re Building“, “Swiss Re Centre, che derivano dal proprietario ossia il gruppo assicurativo “Swiss Re”.

Norman Foster e Ken Shttleworth sono i progettisti.

Breve Storia del Gherkin: La costruzione è sorta dove prima si trovava il “Baltic Exchange”, una società che riguarda il mercato mondiale di moli marittimi e vendite di navi.

Questo perchè nel 1992 l’IRA, con una bomba, danneggiò l’edificio e gli altri caseggiati limitrofi.

L’ente governativo addetto a preservare il patrimonio storico (English Heritage), in un primo momento, pretendeva che si effettuasse un restauro integrale, ripristinando la vecchia facciata su St Mary Axe.

Il Baltic Exchange, non potendo affrontare tali spese, nel 1995 vendette l’area al “Trafalgar House”.

In seguito l’English Heritage si rese conto che l’entità del danno, stimato all’inizio, era di molto superiore, per cui non richiese più un restauro integrale.

Il progetto presentato da Trafalgar House prevedeva un edificio alto 370 metri e una piattaforma panoramica all’altezza dei 305 metri.

Il piano originale consisteva nel ricostruire il Baltic Exchange.

Occorreva però anche sottostare alle “linee visuali” ossia al fatto che i nuovi edifici non devono ostruire la vista della Cattedrale di St Paul se sorgono in alcuni siti di Londra.

Pertanto si trattava di realizzare un edificio dalla forma squadrata, con vasti piani per poter ospitare le banche.

Poi però i progettisti si resero conto che l’Exchange non era recuperabile e optarono per una costruzione significativa e importante, certi che le autorità competenti avrebbero acconsentito, rendendo meno vincolanti le richieste.

Nel frattempo le banche e le istituzioni commerciali miravano a spostarsi verso Canary Wharf, in quanto l’area permetteva la costruzione di edifici ampi e moderni.

A quel punto i vincoli per la costruzione di grattacieli si ridussero, come desideravano appunto i progettisti.

Il permesso arrivò nel 2000, da parte del vice primo ministro del Regno Unito John Prescott.

Gli architetti dello studio Foster and Partners scelsero una forma a cono per ridurre le turbolenze attorno al palazzo, che fu terminato nel 2004 e vinse il premio come miglior edificio della RIBA Stirling Prize.

Il “The Guardian”, quotidiano nazionale inglese gli diede il soprannome di cetriolino erotico, che gli è rimasto.

La progettazione del grattacielo consente un risparmio energetico impensabile per un palazzo di tale portata.

Vi sono intercapedini in ogni piano con sei tubazioni, come sistema di ventilazione naturale per ogni piano.

Paratie tagliafuoco bloccano i camini.

L’aria viene introdotta attravero due strati di cristalli che hanno funzione di doppio vetro.

D’estate l’aria calda dell’edificio viene incanalata nelle condotte e raffreddata.

D’inverno invece le condotte (i doppi vetri) riscaldano l’ambiente con un sistema solare passivo.

Inoltre, proprio grazie a questo tipo di condotte di vetro, la luce solare entra nell’edificio, rendendo più piacevole l’ambiente, ma soprattutto consentendo un risparmio di illuminazione.

Un perimetro di strutture triangolari rende solido l’edificio, per cui non è stato necessario posizionare un pilone centrale, come normalmente viene progettato per assicurare la stabilità laterale.

La Swiss Re, la società di assicuratori e proprietaria, è il principale occupante del palazzo.

Dal bar del 40° e ultimo piano vi è una meravigliosa vista a 360°.

Al 39° piano vi è un ristorante esclusivo.

Al 38° piano vi sono sale da pranzo riservate.

L’ascensore arriva solo al 34° piano per ovviare al fatto che macchinari ingombranti dell’ascensore stesso avrebbero impedito la collocazione del bar sulla cima del palazzo.

Un elevatore a sollevamento dal basso giunge al 39° piano.

Di qui una scalinata e un ascensore per disabili portano al piano del bar.

Il palazzo, pur vantando una forma curvilinea, ha una sola parte di vetro curvato, che è la copertura a lente posta sulla sommità.

Il Gherkin vanta code di anche 5 ore per poterlo visitare, come accadde nel 2004, record per un open House Day.

Nel 2005 si è staccato uno dei 745 pannelli di cristallo dell’edificio a circa due terzi di altezza, cadendo sulla piazza che venne chiusa, mentre il palazzo rimase aperto.

Il Gherkin era l‘edificio più ammirato del mondo, come risulta da un sondaggio del 2006, ora lo e` invece lo Shard.

Il famoso grattacielo o cetriolo di Londra compare in alcuni fumetti, in una serie di fantascienza e film.

Sito ufficiale del Cetriolo di Londra: The Gherkin.

cetriolo londra

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

1 commento

Leave A Reply

Iscriviti alla Newsletter di Londonita

Scarica le Nostre GUIDE IN OMAGGIO, rimani aggiornato. ricevi i nostri regali, le nostre offerte e promozioni

Leggi Normativa Privacy ai sensi del Regolamento UE 2016/679
NORMATIVA PRIVACY

Questo sito utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Cliccando sul pulsante ACCETTO, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi