Stamford Bridge, lo stadio del Chelsea, squadra di calcio di Londra

0

Stamford Bridge e’ lo stadio di calcio di proprietà del Chelsea, squadra di calcio di Londra.

Può ospitare circa 41.838 spettatori ed e’ stato il campo di calcio più grande di Londra fino all’inaugurazione dell’Emirate Stadium, lo stadio dell’Arsenal.

Stamford Bridge è situato nel London Borough of Hammersmith and Fulham.

Confina con il quartiere di Chelsea da cui prende nome il club.

E’ situato a distanza di circa due chilometri dallo stadio Craven Cottage del Fulham, la squadra antagonista del Chelsea.

Il nome dello stadio pare debba derivare da un fiume, Stamford Creek, affluente del Tamigi, attraversato da due ponti di cui uno appunto lo Stamford Bridge.

Inoltre si dice che il nome ricorda la battaglia di Stamford Bridge, nello Yorkshire, in cui re Harold Godwinson vinse i Visigoti nel 1066.

Stamford Bridge

Breve storia di Stamford Bridge: Il campo fu inaugurato nel 1877 e fino al 1904 era l’atletica leggera ad esserne ospitata.

I proprietari Joseph e Gus Mears, dopo l’offerta del campo alla squadra del Fulham con esito negativo, ritennero di fondare una nuova squadra calcistica, appunto il Chelsea.

Il club incominciò a giocare nel 1905 in “Second Division”, strada facendo raggiune poi la prima posizione.

All’inizio la capienza dello stadio era di circa 100.000 spettatori per cui era considerato al secondo posto in Inghilterra in fatto di ospitalità.

Gli hooligan del Chelsea, molto tempo dopo, si ritrovavano nella Shed End del su citato campo, chiamata così forse a causa del suo tetto somigliante ad una lamiera ondulata di ferro.

In seguito a lavori di ristrutturazione, eseguiti secondo norme vigenti dello Stato inglese, la Shed End, nel 1994, venne demolita e poi rifatta.

Molti anni prima era stata costruita la North Stand a prolungare la East Stand e venne pure ristrutturata la West Stand.

Negli anni settanta, in seguito all’ambizione sfrenata dei proprietari di eseguire ristrutturazioni al fine di portare lo stadio alla capienza di 50.000 spettatori, vi fu una crisi finanziaria della società stessa, che fu costretta a vendere i migliori giocatori, non solo, ma anche il terreno dello Stamford Bridge a promotori immobiliari.
Contemporaneamente il club fu retrocesso in Second Division.

Dopo un decennio di liti legali e incertezze, in cui campeggiava lo slogan “Save the Bridge”, che significava appunto salvare lo stadio, il nuovo presidente Ken Bates liquidò i promotori immobiliari approfittando della sopraggiunta crisi del mercato di cui soffrivano, e fu fondata una nuova società nominata Chelsea Pitch Owners. Praticamente la società divenne la proprietaria del campo, acquisendo anche tutti i diritti di denominazione del club.

A quel punto poterono partire i lavori di ammodernamento.

Nella East Stand i posti diventarono tutti a sedere. La North Stand fu ricostruita, cambiò nome e diventò Matthew Harding Stand. Alla Shed End fu sostituito il tetto. Anche la West Stand fu rinnovata. Venne anche costruito il Chelsea Village Hotel e la capienza dello stadio fu portata a 13.500 spettatori.

La ricostruzione dello Stamford Bridge costò circa 30 milioni di sterline.

Il nuovo proprietario, il magnate russo Roman Abramovic, a sua volta, ha fatto costruire attorno al campo altri edifici, due hotel a quattro stelle, bar, ristoranti, un palazzo per le conferenze, il museo, il negozio della squadra, parcheggi e un centro benessere: il tutto ovviamente a scopo turistico.

L’impianto calcistico è situato in una zona attorniata da edifici per cui è praticamente impossibile ampliarlo al fine di aumentarne la capienza.

Stamford Bridge

La struttura è divisa in quattro settori:
-Matthew Hardin Stand
-East Stand
-Shed End
-West Stand

Il primo settore, Matthew Harding Stand, cosi chiamato per ricordare un dirigente del Chelsea deceduto, può accogliere 10.585 spettatori. La zona è ritenuta la postazione migliore per assistere alla partita. Adidas è il suo sponsor tecnico che si aggiudica la scritta sui posti a sedere
Per un eventuale ampliamento bisognerebbe demolire il museo della squadra…

Il secondo settore, East Stand, ha una capienza di 10.925 spettatori. Accoglie gli abbonati del club ed è adibito al supporto per i giocatori. E’ collegato infatti al centro dello stadio per mezzo di un tunnel-entrata dei calciatori che provengono dagli spogliatoi e dalla stanza delle conferenze.
Al centro sono locati i box per i giornalisti della TV e delle radio.
Al di sopra del tunnel, gli spettatori hanno un’ottima visualità.

Il terzo settore, Shed End, posto al sud del campo, ospita 6.830 spettatori. I tifosi ospiti possono accedere nella sua zona est. Nella zona posteriore della Shed End si trova il museo creato per il centenario della squadra. Accanto, un muro ricorda i tifosi del Chelsea deceduti le cui famiglie promulgano con i ricordi la loro vicinanza al club londinese.

Il quarto e ultimo settore, West Stand, può accogliere ben 13.500 persone.

Come si percepisce dal nome, è situato nella parte ovest dell’impianto. I sedili sono blu con le scritte in bianco del nome del proprietario. La ristrutturazione di questa parte, per altro effettuata per ultima rispetto alle altre, era costata parecchio. L’imprenditore Bates, anche grazie ad un prestito di 70 milioni di sterline da lui ottenuto, ha evitato, all’epoca, il tracollo del club.
West Stand, situata verso Fulham Road, è l’entrata principale dello stadio. Vi sono altre due entrate ai parcheggi dette “Spackman” Entrance e “Speedie” Entrance il cui nome ricorda due ex giocatori del Chelsea.

Altri giocatori, che hanno fatto la storia del club, danno il loro nome ai box riservati ai vip del Millenium Suites, ad esempio “Tambling” Suite, “Clarke” Suite, “Bonetti” Suite e altri.

L’affluenza di pubblico in tutte le partite è sempre stata medio-alta.

Come  raggiungere lo Stamford Bridge:

Ci si può servire degli autobus pubblici come 11, 14, 28, 211, 295, 391, 414,424, N11, N28.

Le stazioni della metropolitana sono: Fulham Broadway tube station, Parsons Green tube station.

Ci si arriva anche con la metropolitana Earl’s Court tube station, West Brompton station. Overground Imperial Wharf station.

Per visitare lo stadio del Chelsea, Stamford Bridge, e per eventuali tours, consultate: Stamford Bridge.

Per acquisto biglietti: Tickets.

Guarda nella mappa dove si trova esattamente Stamford Bridge

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

View Larger Map

Leave A Reply

Iscriviti alla Newsletter di Londonita

Scarica le Nostre GUIDE IN OMAGGIO, rimani aggiornato. ricevi i nostri regali, le nostre offerte e promozioni

Leggi Normativa Privacy ai sensi del Regolamento UE 2016/679
NORMATIVA PRIVACY

Questo sito utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Cliccando sul pulsante ACCETTO, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi