The Libertines band inglese

0

The Libertines, band inglese, esplosa a Londra negli anni 2000

Di Francesco Bommartini
https://it.linkedin.com/in/francescobommartini

Eroina. É questa la vera protagonista della storia dei Libertines, una delle rock band più interessanti degli ultimi 15 anni. La vena (è proprio il caso di dirlo) che ha permesso alla band di proliferare è quella di Pete Doherty, cantante/chitarrista che fin da subito infonde nelle composizioni riff vagamente sgraziati, ma – e forse proprio per questo – estremamente efficaci.

TheLibertines-album

La peculiarità è però la vocalità, quel modo di mangiarsi le parole, un’imperfezione che rende convincente il loro rock con un approccio tanto punk da convincere l’ex chitarrista dei The Clash Mick Jones a produrre il primo album ai Rak Studios di Londra. Il titolo è Up the Bracket e contiene alcuni pezzi che faranno la fortuna dei The Libertines, Time For Heroes e la titletrack su tutte.

 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

Nel primo platter sono contenute anche canzoni tutt’altro che standard, come l’annoiata Radio America. Sembra un modo per raccontare l’esaltante quanto stancante raggiungimento del contratto con la famosa Rough Trade Records, passato attraverso cambi di formazione e problemi di vario tipo. Tra tutti il rapporto burrascoso tra Doherty e Carl Baràt, chitarrista e co-compositore. Alterchi che sfociano addirittura con l’arresto di Doherty, sorpreso a rubare a casa dell’axeman.

the-libertines-londra

Tuttavia il successo raggiunto è troppo. La copertina su Nme, l’ingresso in classifica, la censura sulla Bbc convincono i Libertines a tornare in studio e ad uscirne con l’omonimo nuovo album, datato 2004. Meno fresco, meno convincente, ma sempre una spanna sopra alla media inglese di quegli anni. Solo oggi si possono intravedere le crepe che porteranno allo scioglimento della band, cui seguiranno i percorsi solisti di Doherty e Baràt.

The Libertines at HMV Forum (11)

 

 

 

Il tempo porta consiglio, e così il 2010 è l’anno della reunion. Soldi? Senza dubbio sono una scusante più che valida per riunirsi, ma i Libertines live dimostrano ancora la sfrontatezza degli esordi. Quella sensazione di pericolosità che ha reso grandi, appunto, i The Clash. Forti di un best of (2007) suonano in giro per il mondo, quando Doherty non decide di combinarne una delle sue, facendo saltare qualche concerto.

Sicuramente, dal loro punto di vista, è più che giustificato.
D’altronde, come canta Doherty in Time for Heroes: “The whole scene is obscene”.

Voti album in studio:
2002Up the Bracket ( 8 / 10 )
2004The Libertines ( 7 / 10 )

 

Leave A Reply

Iscriviti alla Newsletter di Londonita

Scarica le Nostre GUIDE IN OMAGGIO, rimani aggiornato. ricevi i nostri regali, le nostre offerte e promozioni

Leggi Normativa Privacy ai sensi del Regolamento UE 2016/679
NORMATIVA PRIVACY

Questo sito utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Cliccando sul pulsante ACCETTO, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi